Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue – Provato

Qualche giorno fa abbiamo fatto visita agli uffici di Koch Media di Milano per provare due titoli in anteprima. Uno di questi lo potete già intuire, mentre per il secondo dovrete attendere qualche giorno a causa del più classico degli embarghi. Ma non disperate e godetevi la nostra anteprima di Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue, provato probabilmente per l’ultima volta prima della sua uscita.

Prima di entrare nel dettaglio, ci sembra giusto parlarvi a grandi linee dei contenuti della versione finale del titolo. Kingdom Hearts HD 2.8 è essenzialmente una raccolta di tre titoli del brand Square Enix e Disney, nella fattispecie Kingdom Hearts Dream Drop Distance HDKingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-Kingdom Hearts χ Back Cover. A dire il vero, quest’ultimo è più un film realizzato col motore grafico dell’atteso terzo capitolo e di cui sappiamo ancora ben poco.

Kingdom Hearts HD 2.8 è essenzialmente una raccolta di tre titoli del brand Square Enix e Disney.

Abbiamo dapprima provato una demo di Dream Drop Distance HD che, per chi non lo sapesse, è un porting/remake dell’omonimo capitolo per Nintendo 3DS. Nella demo erano presenti tre diversi scenari da testare, ossia l’hub centrale Traverse Town e i mondi ispirati a “Il Gobbo di Notre Dame” e a “Tron: Legacy”. Nei primi due ci siamo sentiti subito a casa, grazie al gameplay tipico della serie, unito a delle meccaniche platform più profonde rispetto agli altri capitoli.

Molto particolare il livello ispirato al mondo di Tron, nel quale ci è stato modo di affrontare una sorta di gara nei panni di Riku a bordo di una Light Cycle. Dopo aver sconfitto vari avversari usando la modalità di fuoco del veicolo, abbiamo affrontato una boss battle (sempre in gara) non particolarmente degna di nota ma tutto sommato godibile. L’aspetto tecnico di Dream Drop Distance HD non fa di certo gridare al miracolo a causa di un conteggio poligonale non proprio moderno, ma si fa apprezzare grazie alla solita azzeccata scelta cromatica e a una fludità impeccabile.

IL PEZZO DA NOVANTA CHE ABBIAMO POTUTO TESTARE IN QUESTA OCCASIONE È STATO KINGDOM HEARTS 0.2 BIRTH BY SLEEP -A FRAGMENTARY PASSAGE-.

Il pezzo da novanta che abbiamo potuto testare in questa occasione è stato però Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-, che riprende il finale segreto di Kingdom Hearts Birth by Sleep Final Mix. Il titolo vede come protagonista Aqua, la ragazza dai capelli blu presente nel capitolo appena citato. Il titolo si presenta in forma smagliante grazie all’uso del moderno Unreal Engine 4, anche se abbiamo notato un framerate non perfettamente stabile anche durante l’esplorazione. Insomma, in un certo senso, abbiamo avuto un piccolo assaggio di quello che sarà il terzo capitolo, almeno a livello tecnico.

La demo da noi testata ci ha inizialmente messi di fronte a un filmato introduttivo piuttosto enigmatico, che però ci ha fin da subito messi al corrente dell’obiettivo da raggiungere. Lo scopo di Aqua è infatti raggiungere una fantomatica torre dell’orologio, la cui strada risulta interrotta. Per poter proseguire dobbiamo trovare degli ingranaggi, così da riavvolgere il tempo e ripristinare il collegamento alla torre. Una volta fatto ciò, abbiamo affrontato un boss e visto un filmato a chiusura della demo, che ci ha lasciato più interrogativi che certezze.

La scelta di continuare a proporre queste raccolte potrebbe infastidire i sostenitori della serie.

Oltre al già citato aspetto tecnico degno di nota, non abbiamo notato particolari innovazioni sul fronte della struttura di gioco tipica della saga, che ci è parsa piuttosto classica. Anche in questo caso ci siamo trovati subito a nostro agio nel combattere contro gli Heartless e abbiamo apprezzato il fatto che siano stati ripresi alcuni elementi di Birth by Sleep, come la barra Focus e gli stili di comando.

Insomma, questa ennesima raccolta di Kingdom Hearts potrebbe essere appetibile anche solo per Kingdom Hearts 0.2 Birth by Sleep -A fragmentary passage-, quindi i fan dovrebbero attenderla con trepidazione. Se proprio dobbiamo essere del tutto sinceri, la scelta di continuare a proporre queste raccolte potrebbe allo stesso tempo infastidire i sostenitori della serie, considerato il fatto che il vero e proprio terzo capitolo manca dai radar ormai da troppi anni. Capiamo l’esigenza di Square Enix nel voler proporre un titolo completo e ben realizzato, ma vorremmo anche una data di uscita.

Commenti

commenti