ark
Back
Prossimo

Dopo essere sbarcato su PC e Xbox One tempo fa, è il momento che Ark: Survival Evolved torni a far strage anche su PlayStation 4.

Chi è alla ricerca di un’avventura massiva preistorica non può assolutamente farselo scappare perché, attualmente, parliamo di un prodotto davvero unico sotto svariati aspetti, per quanto sia ancora in stadio embrionale. Dopotutto, non dimentichiamo come il titolo sia, almeno sulla carta, ancora “incompleto” e che – nonostante sia già in vendita – continua ad aggiornarsi giorno dopo giorno nel tentativo di offrire un’esperienza sempre più rifinita e completa.

Ark, dopotutto, è un titolo che balla da tempo immemore, quasi preoccupante, sul fragile filo dell’Early Access. Che le politiche degli sviluppatori possano piacere o meno, però, è tutto un altro conto. Ciò che va sottolineato, adesso, è che tutte le piattaforme principali sono finalmente invitate a questa sanguinosa festa. Se vi piace cooperare (anche) con perfetti sconosciuti, o già solo distruggere il duro lavoro di chiunque vi si barrichi attorno, Ark è il gioco che fa al caso vostro. Vasto, pieno di possibilità e con un potenziale (si spera) enorme ancora davanti a sé, apre quindi i battenti a un mondo di giocatori, abbracciando un’utenza totalmente rinnovata e – in un certo senso – abbastanza vasta da permettergli di godere di nuova vita.

La domanda che sorge spontanea, adesso, è: questo Ark merita davvero di essere acquistato, anche considerato un prezzo di base inferiore a quello medio ma comunque altino per un esperimento ancora in fase di collaudo?

Back
Prossimo