Back
Prossimo

Squadra che vince…

Come appena detto, le meccaniche di base di Gravity Rush 2 sono prevedibilmente identiche al primo capitolo e sono basate principalmente sull’alterazione della gravità da parte della protagonista. Ma andiamo con ordine, cercando di inquadrare il titolo dal punto di vista del proprio genere di appartenenza. Gravity Rush 2 è essenzialmente un action adventure con una marcata impronta open world ed elementi RPG.

Il nostro scopo principale è quello di affrontare una serie di missioni principali e secondarie piuttosto varie e disseminate su una serie di isole volanti liberamente esplorabili. Si passa dall’aiutare i cittadini a trovare un particolare oggetto o persona, allo sconfiggere avversari umani e demoniaci (sì, son tornati i Nevi) per conto di qualcuno e via discorrendo. Ogni tipologia di missione fa storia a sé e ci risulta difficile elencarvele tutte, anche perché rischieremmo di incorrere in inevitabili spoiler. Sappiate appunto che la varietà è garantita e ci siamo trovati davvero poche volte annoiati da questo punto di vista.

Gravity Rush 2 è essenzialmente un gioco action con una marcata impronta open world ed elementi RPG.

Dicevamo appunto che ciò che ha reso unico nel suo genere il primo capitolo (e questo, naturalmente) sono le abilità di Kat nello sfidare le leggi di gravità. La nostra eroina può infatti letteralmente volare, fermarsi a mezz’aria e usare muri e soffitti come se fossero pavimenti. Anche il sistema di combattimento è influenzato dai poteri di Kat, permettendoci di sferrare calci e scivolate gravitazionali, oltre che usare la stasi per scagliare oggetti contro gli avversari di turno. Non manca un attacco speciale attivabile con il tasto triangolo una volta riempita l’apposita barra, che ci ha salvato la pelle in più di un’occasione.

Gli elementi RPG di cui vi parlavamo prima riguardano principalmente la possibilità di potenziare la nostra protagonista attraverso dei classici rami delle abilità. Usando la moneta di gioco, ossia i cristalli viola presenti anche nel primo capitolo, ci viene dato modo di migliorare gli aspetti che più ci interessano. Possiamo quindi potenziare le abilità di combattimento a terra, così come quelle in volo, quelle di stasi o la durata degli attacchi speciali. Insomma, come sempre in questi casi, è tutto nelle nostre mani.

Back
Prossimo
RASSEGNA PANORAMICA
Voto
8.6
Condividi