Death Stranding sarà talmente ‘diverso’ che Kojima si aspetta di perdere fan

death stranding

Cosa avrà in mente il buon Hideo Kojima è ormai divenuta una delle domande più ricorrenti di questi tempi. Lo stesso sviluppatore, tanto per rafforzare la già fitta nube di mistero che cela il gioco, è recentemente intervenuto descrivendolo come un titolo estremamente “diverso” dalle sue altre creazioni.

Nel corso di un’intervista ai microfoni della BBC, Kojima ha affermato che Death Stranding sarà qualcosa di semplice da comprendere all’inizio, ma che già dopo un paio di ore potrà mettere in mostra tutta la sua estrema originalità: “Death Stranding deve essere un qualcosa in cui i giocatori possono inserirsi facilmente ma che, dopo un’ora o due, debba riuscire a far notar loro che si tratta di un’esperienza diversa da qualsiasi altra“.

Pensate alle band famose“, ha poi proseguito il creatore di Metal Gear, “Hanno rischiato molto nel corso degli anni, cambiando per esempio tipo di musica rispetto agli album precedenti, adattandosi ed evolvendosi col passare del tempo. Hanno perso dei fan per questo fatto, ma con il tempo sono riusciti ad attirare l’attenzione di altre persone. Questo è ciò che voglio fare con il mio nuovo gioco”.

Death Stranding, quindi, sarà tanto “diverso” dal normale che potrebbe addirittura non piacere. Eppure, l’hype e la curiosità non sembrerebbero intenzionate a frenarsi.

Kojima ha inoltre rincarato la dose riguardo il passaggio a una società di sviluppo libera da vincoli (guidata da lui in persona), ribadendo quando tale cambiamento sia importante per mantenere una libertà totale delle proprie idee.

Ho maggiore libertà ora poiché la decisione finale spetta a me“, spiega Kojima riferendosi anche alla possibilità di legare il nuovo franchise a produzioni non prettamente videoludiche, come dei film. “Questa compagnia non è neanche quotata in borsa, quindi non abbiamo il vincolo di dover piacere agli investitori. Possiamo concentraci nel fare buoni videogame“.

Fonte: BBC

 

Commenti

commenti