Tekken 7 – Recensione

Indietro
Successivo

Caccia al tesoro

Per chi non dovesse accontentarsi della storia, è presente la classica modalità Arcade, dove affrontare uno dopo l’altro vari combattenti e la Battaglia Tesoro, un’interessante novità: similmente a quanto accade nell’arcade mode, si affrontano in sequenza i nemici, con la differenza che al termine di ogni incontro si vince un forziere contenente un accessorio di modifica o quant’altro. Molto interessante anche la galleria, che per la gioia dei fan mette a disposizione tutti, ma proprio tutti i filmati di ogni singolo Tekken uscito, un modo utile per fare un recap degli episodi precedenti: c’è materiale per riempire tonnellate di ore!

Infine, le modalità online: oltre alla solita partita del giocatore e partita classificata, che non necessitano di spiegazioni, è possibile partecipare anche a tornei organizzati da altri utenti o creare il proprio: grazie alle decine di personalizzazioni disponibili per ogni personaggio è praticamente impossibile trovarne uno uguale al proprio online. Durante la nostra prova abbiamo affrontato diverse partite, per il momento la struttura di rete regge molto bene, i combattimenti scorrono senza problemi e non c’è traccia di lag, speriamo rimanga così anche dopo il day one del 1 giugno, a oggi il giudizio è estremamente positivo.

la struttura di rete regge molto bene, i combattimenti scorrono senza problemi e non c’è traccia di lag

Tecnicamente Tekken 7 si presenta molto bene: l’Unreal Engine 4 svolge egregiamente il suo lavoro sui modelli poligonali dei personaggi, più dettagliati che mai e fluidi nei movimenti, meno bene per quanto riguarda gli ambienti, con arene non sempre all’altezza per colpa di compenetrazioni e altre magagne tecniche, niente da dire invece per quanto riguarda la direzione artistica, come sempre molto evocativa.

Nel deserto di picchiaduro di livello sulla generazione attuale, Tekken 7 è un’oasi, un titolo imprescindibile per gli amanti del genere e meritevole di una possibilità anche per i non avvezzi ai “rullacartoni”. Grazie all’immediatezza del combat system e alle tante possibilità offerte come parco modalità, potrebbe rivelarsi un gioco che non uscirà tanto presto dalle console di tanti, tra una serata con amici e una partitina online. Get ready for the next battle!

 

 

 

Indietro
Successivo