Abbandoni Konami? Trovare un altro lavoro sarà un inferno

Stando a quanto riportato dal giornale Nikkei Asian Review, sta accadendo qualcosa di realmente  strano nel quartier generale di Konami.

Numerose fonti sembrano aver confermato che il colosso giapponese stia mettendo in “lista nera” tutti coloro che abbandonano lo studio. I più colpiti, neanche a dirlo, gli ex-Kojima Productions.

Gira e rigira, ci ritroviamo sempre ai nefasti avvenimenti di qualche mese fa, in cui il papà di Metal Gear Solid ha lasciato (o è stato allontanato) da Konami per stringere alleanza con Sony sullo sviluppo di Death Stranding.

Sembra che Konami sia ora arrivata al punto da mettere i bastoni tra le ruote ai suoi ex-dipendenti, nel momento in cui si candidano per cercare lavoro in altre software house (e non solo).

“Un ex-dipendente Konami è rimasto sconcertato nello scoprire che Konami ha chiesto a un’emittente televisiva di non accettare i suoi vecchi dipendenti”, possiamo infatti leggere nell’articolo.

“In un altro caso, un ex-Konami è stato costretto a chiudere un’attività a causa delle pressioni ricevute dal colosso”.

“Gli ex-Konami non possono più dire di aver lavorato a Konami, sul curriculum. Se lasci Konami, non puoi contare sul nome della casa per cercare un altro lavoro”.

“Se un ex-Konami si ritrova a essere intervistato, Konami spedisce loro una lettera da un legale, con l’intenzione di portarli in tribunale“.

Fonte

Commenti

commenti