Valkyria Revolution – Recensione

Indietro
Successivo

La cavalcata delle Valchirie

Forse non tutti ricordano Valkyria Chronicles, titolo uscito verso gli inizi dell’epoca PlayStation 3, che ottenne un discreto successo nonostante fosse destinato, per tematiche e stile, a una nicchia di amanti dei JRPG. Il suo gameplay, strutturato come uno strategico a turni in tempo reale, in cui poter controllare manualmente le azioni dei propri soldati, e il suo stile anime con un cel-shading davvero ben fatto riuscirono a farlo entrare, nei cuori di molti, tanto che ne è stata realizzata anche una versione remastered per PS4 uscita di recente.

Valkyria Revolution è da considerarsi uno spin off della serie, ambientato in una realtà alternativa rispetto ai precedenti episodi.

Valkyria Chronicles ricevette anche due ulteriori seguiti, pubblicati però su PSP, di cui il terzo capitolo mai arrivato in Europa. A distanza di diversi anni dall’ultimo capitolo, Sega ci riprova, modificando in parte la formula, con il nuovo Valkyria Revolution, titolo che innesta una spiccata componente action nel tradizionale sistema strategico della serie Valkyria.

Indietro
Successivo