Apple: tagli alle prestazioni degli iPhone con le batterie più vecchie

iPhone

Notizia shock. Apple ha ammesso che negli iPhone con batterie più vecchie le prestazioni della CPU vengono ridotte.

Il tutto è nato da alcuni test fatti da John Poole, lo sviluppatore di Geekbench, che ha tenuto sotto osservazione alcuni iPhone 6S e iPhone 7.

Nel mirino di Poole sono finiti i sistemi operativi iOS 10.2.1 e iOS 11.2.0 che riducono deliberatamente la frequenza di funzionamento della CPU.

Apple ha effettivamente confermato la cosa, giustificandosi che si tratta di una misura atta a preservare il corretto funzionamento dei dispositivi più vecchi. In particolare serve ad evitare spegnimenti casuali del dispositivo.

La risposta di Apple è stata: “Il nostro obiettivo è di garantire la miglior esperienza ai consumatori, che include le performance globali e il prolungamento della vita dei dispositivi. Le batterie a ioni di litio diventano meno capaci di sopperire alle richieste di picchi di corrente in caso di freddo, carica bassa, o con il passare del tempo, il che può risultare in spegnimenti improvvisi del dispositivo.

Lo scorso anno abbiamo pubblicato una caratteristica per iPhone 6, iPhone 6s e iPhone SE allo scopo di ammorbidire i picchi di corrente per evitare gli spegnimenti inattesi. Abbiamo ora esteso questa caratteristica ad iPhone 7 con iOS 11.2, e pianifichiamo di estendere questo supporto ad altri prodotti in futuro“.

Alcuni utenti di Reddit hanno testato che sostituendo la batteria la CPU ritorna a funzionare a pieno regime.

Fonte: The Verge

Commenti

commenti