God of War: Tante nuove informazioni sulla direzione artistica del gioco

God of War

Sony Santa Monica ha tenuto un podcast con due direttori artistici di God Of War.

A parlare sono stati Nate Stephens, Lead Environment Artist, e Luke Berliner ,Lead Environment Concept Artist.

Il team di Stephens che si è occupato di modellare gli ambienti era composto da 30 a 40 membri a seconda di ciò su cui si lavorava. In un primo momento il gruppo era davvero piccolo ed è circolata l’idea di fare qualcosa di minimalista e più realistico, abbandonando giganti e titani. Ma questa opzione è stata scartata perchè non in linea con il DNA dello studio.

Alla fine si è optato di sfruttare al meglio i numerosi riferimenti mitologici storici e cinematografici.

Saranno presenti tutti e nove i reami rappresentati dall’Albero Yggdrasil che li interconnette. Gli esseri umani vivono esclusivamente su Midgard, che è molto simile al nostro mondo. Gli altri reami invece sono decisamente più fantasiosi come raccontato nella mitologia norrena.

Sotto questo aspetto lo stesso Cory Barlog ha passato molto tempo a studiare la mitologia dei nove reami. Helheim ad esempio è un mondo particolarmente freddo, mentre Alfheim è il reame degli elfi.Il primo concept mostrato a Sony conteneva delle scene ambientate tra le montagne di Midgard. Il look però era molto più simile alla Sierra Nevada che alle foreste del Nord Europa.

Un team quindi è partito per Islanda e Scozia dove hanno raccolto informazioni sull’ecologia locale. Il risultato è ora più realistico e non sembra più di trovarsi in California.

Il passaggio dagli sketch agli ambienti ricreati in 3D è stato più complesso del previsto. Nei capitoli precedenti della saga la telecamera era fissa, mentre in questo caso può ruotare a 360°, rendendo più complesso il processo di modellazione dello scenario.

In God of War ci sarà anche spazio per l’humor, così come in numerose avventure narrate nella mitologia.

Saranno presenti anche numerosi pericoli ambientali e situazioni differenti da superare. Si può trattare di enigmi, combattimenti o prove di logica e abilità. Ad esempio c’è un’area in cui le radici degli alberi sono esplosive e si dovrà usare la logica per trovare il percorso giusto.

Mancano circa due mesi all’uscita del titolo. God of War è un’esclusiva PlayStation 4 disponibile dal 20 aprile.

Fonte: Dualshockers

 

 

Commenti

commenti