Blizzard, Riot Games e Twitch unite contro i cattivi giocatori

Riot Games

Blizzard Entertainment, Riot Games, Twitch, Epic Games, e molte altre società hanno fondato la Fair Play Alliance.

Questa associazione è volta a migliorare la qualità delle community di giocatori, riducendo i cattivi comportamenti. Insulti, abusi verbali e comportamenti controproducenti in gioco sono all’ordine del giorno in tutte le comunità di videogiocatori.

Lo scopo della Fail Play Alliance è di determinare uno standard comportamentale per la community e condividere esperienze ed errori per rendere i giochi più fruibili.

Come ha ammesso lo stesso Technical Designer di League of Legends, Kimberly Voll, lo sviluppatore ha commesso diversi errori nella gestione della community di LOL. Riuscire a risollevarsi da cattive situazioni non è affatto facile.

La Fair Play Alliance si pone quindi come obiettivo finale quella di aiutare vecchie e nuove community a nascere (o rinascere) senza giocatori che rovivano il gioco agli altri.

Fonte: Kotaku

Commenti

commenti