Apple era a conoscenza che iPhone 6 si flettesse facilmente, ma ha taciuto

Apple

Da alcuni documenti interni è scaturito che Apple era a conoscenza dei problemi di iPhone 6, ma ha deliberatamente taciuto sull’argomento.

In particolare si fa riferimento alla flessibilità e fragilità del dispositivo.

Apple era a conoscenza che iPhone 6 era 3,3 volte più incline a flettersi del modello precedente (iPhone 5s). E addirittura che iPhone 6s arrivava ad essere 7,2 volte più fragile del 5s.

Nonostante questi risultati ottenuti nei test di laboratorio, la società di Cupertino pubblicamente ha dichiarato che non ci fosse alcun problema ingegneristico.

Solo nel maggio 2016 Apple ha iniziato a rinforzare le componenti, un anno e mezzo dopo l’uscita in commercio. Ma lo scandalo del ‘Bendgate‘ era sulle bocche di tutti.

Attualmente il Bendgate è ancora oggetto di causa in tribunale, con il giudice dell’US District Court, Lucy Koh, che ha deciso di desecretare le informazioni riportate.

Fonte: Motherboard

Commenti

commenti