Addio a Luigi Albertelli, autore di numerose sigle dei cartoni animati da Ufo Robot (Goldrake) a Mork e Mindy

Luigi Albertelli

Ci ha da poche ore lasciato Luigi Albertelli, uno dei più celebri parolieri della canzone italiana. A lui si devono centinaia di testi dei più importanti cantanti italiani e anche numerose sigle dei degli anni ’80. Tra queste infatti spiccano le sigle italiane di Atlas Ufo Robot (il cui vero nome è ) e la serie Mork & Mindy con l’indimenticabile Williams, e tante altre.

Banner Telegram Gametimers 2

Luigi Albertelli di Tortona aveva 84 anni, e probabilmente tutti abbiamo ascoltato decine di volte i testi dei brani musicali che ha scritto per celebri artisti del calibro di Mina a Mia Martini, da Iva Zanicchi ai Ricchi e Poveri. Il culmine del successo è arrivato probabilmente con le canzoni “Zingara” di Bobby Solo e “La Notte dei Pensieri” di Michele Zarrillo, entrambe vincitrici al Festival di Sanremo.

Ma la sua carriera non si è limitata a questo, infatti ha lavorato anche a tantissime sigle di cartoni animati e serie TV. Abbiamo già citato quelle di Ufo Robot e la serie TV Mork e Mindy. A queste poi andrebbero doverosamente aggiunte quelle di Capitan Harlock, Hello! Spank, Remì, l’Apemaia, Astro Robot, Capitan Futuro, e le sigle delle serie TV Hazzard e Dallas.

Solamente qualche giorno fa ci aveva lasciato anche Andrea Lo Vecchio, altro importantissimo autore dei testi musicali italiani. Lo scrittore settantottenne è stato l’autore di brani come “Luci A San Siro“, “E Poi” e “Rumore“. Ma bisogna ringraziare lui anche per i testi delle sigle italiane di , Baldios, Bia la Sfida della Magia, e altri ancora.

Fonte: La StampaIl Messaggero