Black Widow: Scarlett Johansson ha citato in giudizio Disney per una violazione del contratto!

Black Widow Scarlett Johansson Disney Marvel Cinematic Universe DisneyPlus MCU Marvel Studios

Black Widow continua a far discutere di se, ma non per i motivi auspicati da Disney e Marvel Studios. Il film è infatti al centro di alcune polemiche che coinvolgono l’attrice protagonista, Scarlett Johansson, con Disney. L’attrice, che già in passato si era lamentata della troppa sessualizzazione del suo personaggio nella pellicola, ha infatti citato in giudizio la multinazionale a causa di una violazione del contratto.

Stando a quanto riferito dagli avvocati dell’attrice, Disney avrebbe violato i termini del contratto con l’arrivo in contemporanea di Black Widow sia nelle sale che su Disney+. Proprio a causa di questo, il compenso della Johansson sarebbe stato limitato solo agli incassi in sala, vedendo l’attrice esclusa dunque dai guadagni ottenuti sulla piattaforma Disney+.

Considerando come Black Widow sia stato uno dei peggiori film del Marvel Cinematic Universe, almeno per quel che concerne i puri guadagni, la Johansson avrebbe perso 50 potenziali milioni di dollari. O almeno questo è ciò che riferisce il Wall Street Journal, che afferma di avere fonti molto vicine all’attrice. Non si tratta di bruscolini, insomma, bensì di somme decisamente importanti.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

“Disney ha deciso di accontentare gli investitori di Wall Street e aumentare i propri introiti piuttosto che rispettare il contratto stretto con la Johansson e con la filiale di Marvel. La violazione dell’accordo da parte di Disney ha di fatto allontanato con successo milioni di fan dalle sale, indirizzandoli sulla piattaforma Disney+, affermano gli avvocati di Scarlett Johansson.

“Non è un segreto che la pubblicazione di Black Widow su Disney+ abbia aumentato a dismisura il numero di iscritti e, conseguentemente, anche il valore delle azioni della compagnia. E si stanno nascondendo dietro al COVID-19, utilizzandola come pretesto”, scrive uno degli avvocati dell’attrice, John Berlinski, a Variety.

Insomma, la tensione tra le due parti è ai massimi storici, sintomo che effettivamente qualcosa tra la Johansson e Disney si sia definitivamente rotto. Non che cambi molto, dopotutto, visto che Black Widow è l’ultimo film MCU a cui prenderà parte l’attrice. Un addio più amichevole però sarebbe stato senz’altro meglio, no? In ogni caso, che ne pensate di tutto questo, cari Gametimers? Ditecelo nei commenti come sempre!

Fonte: VarietyWall Street Journal