Blade: svelata per sbaglio la data di uscita del reboot? Marvel smentisce l’annuncio

Nelle ultime ore sembrava che l’account Twitter indiano di Marvel avesse svelato la data di uscita del di Blade. Il film, ricordiamo, uscì nel 1998, a cui seguirono altri due sequel. A interpretare il protagonista vi fu Wesley Snipes. La saga ebbe un discreto successo, anche se, dopo il primo capitolo, l’accoglienza del pubblico e della critica calò fino al terzo film, dove ottenne delle recensioni non proprio esaltanti. Il protagonista Eric Brooks è anche noto come ‘Il Diurno‘ per via della sua natura ibrida tra umano e vampiro. Mentre la sua prima apparizione nei fumetti risale al 1973 come comprimario.

Il reboot di Blade venne poi annunciato nel 2019. Marvel, infatti, riacquisì i diritti del personaggio nel 2021. Nel  a interpretare il protagonista sarà Mahershala Ali, vincitore di due premi  per Moonlight e Green Book. L’attore ha già avuto a che fare con la Marvel in passato, è stato infatti il villain della prima stagione di Luke Cage prodotta da Netflix.

Del film, tuttavia, non si ha ancora una data di uscita ufficiale. Nelle ultime ore, però, sull’account Twitter di Marvel India era stato pubblicato un post dove venivano elencate le uscite di vari lungometraggi. Tra questi vi era anche quella del di Blade, fissata per il 7 ottobre del 2022.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Il tweet è stato rimosso pochi minuti dopo. Marvel ha poi effettivamente smentito queste voci, che nel frattempo avevano fatto il giro del web. L’azienda ha dichiarato che quella non era una data di uscita accurata per il film. D’altronde, il per il momento è riuscito a piazzare la scrittrice Stacy Osei-Kuffour (Watchmen) e il director, Bassam Tariq (Mogul Mowgli). Secondo alcuni report, inoltre, Marvel starebbe lasciando un ampio margine di tempo a Osei-Kuffour per realizzare lo script, spostando l’inizio delle riprese a luglio 2022.

Insomma, sembra che dovremo ancora attendere prima di vedere una data di uscita ufficiale. E voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte: Screenrant