EPOS H6PRO: cuffie gaming di fascia alta per PC e console (Recensione)

EPOS H6PRO Recensione Cover

In questo articolo vi proponiamo la recensione delle cuffie gaming EPOS H6PRO. In pochi conosceranno questo marchio danese nato nel 2020 da una costola di Sennheiser, con l’obiettivo di offrire soluzioni audio di alta qualità in ambito professionale e privato, mantenendo un prezzo accessibile.

EPOS da anni rifornisce compagnie aeree e aeroporti con le proprie cuffie dedicate al controllo del traffico aereo, dove la qualità audio è fondamentale. È anche il fornitore ufficiale del di Formula 1 Aston Martin, inoltre in ambito gaming collabora proprio con Sennheiser, marchio per il quale realizza la linea di headset da gaming. A queste partnership si aggiungono quelle con i eSport Cloud9 e Sprout di cui Epos è fornitore ufficiale.

Più di recente Epos ha voluto fare il grande salto nel mondo del Pro Gaming, offrendo una gamma di headset di altissima qualità per tutti i gamer che oltre a giocare vogliono anche godersi della buona musica o gli spettacolari effetti speciali dei loro film preferiti.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Le cuffie EPOS H6PRO appartengono alla fascia medio-alta della gamma proposta dal produttore danese. Permettendo cosi ai gamer e non solo di accedere a un prodotto di grandissima qualità al giusto prezzo.

Abbiamo voluto testare le cuffie EPOS H6Pro nei tre principali ambiti di utilizzo. Il primo non poteva che essere il gaming sia su PC che su console, la riproduzione di contenuti multimediali come film, serie e musica, e infine per la conversazione con le principali app per smartphone e PC. Un’esigenza sempre più sentita in epoco di smart working e videoconferencing.

Design delle cuffie EPOS H6PRO

Partiamo dal design. Le cuffie EPOS H6PRO vi arriveranno in una confezione rigida con effetto gommato, con all’interno una imbottitura in schiuma semi-rigida per proteggere al meglio il prodotto da scossoni e graffi, tenendolo ben saldo al suo posto.

Un piccolo box contiene istruzioni, garanzia e due connettori. Uno singolo per l’uso con smartphone e console. L’altro invece con audio e microfono sdoppiati per l’uso con PC. Manca invece un connettore USB plug&play.

Il design delle cuffie è decisamente elegante e professionale, caratterizzato da un rivestimento satinato (nel nostro caso in colorazione blu oltremare) che si alterna a dettagli lucidi. Non sono presenti LED o altre forme di illuminazione RGB, e questo le rende un’ottima scelta anche per l’uso in un contesto lavorativo, dove cuffie troppo vistose potrebbero “stonare”. Qualitativamente parlando si tratta di un prodotto paragonabile alla linea gaming prodotta in collaborazione con Sennheiser, ma con un design meno aggressivo e appariscente.

L’archetto che unisce i due diffusori ha un’anima metallica in alluminio, quindi flessibile ma al tempo stesso robusta. All’occorrenza è regolabile in lunghezza su entrambi i lati, con degli indicatori serigrafati che rendono più immediato il setup a ogni utilizzo, mentre la parte superiore è dotata di imbottitura in memory foam, rivestita in eco-pelle per il massimo comfort.

L’imbottitura in memory foam con rivestimento in eco-pelle è utilizzata anche per i grandi padiglioni auricolari che inglobano facilmente l’orecchio, offrendo una buon isolamento rispetto ai rumori esterni. La parte a contatto con la testa è scamosciata, il che aumenta il comfort e non fa sudare anche indossando le cuffie per ore.

Molto interessante la soluzione adottata per il microfono, posizionato sul padiglione sinistro. Questo infatti non è fissato in modo permanente, ma agganciato magneticamente e ciò consente di poterlo rimuovere a piacimento (collocando al suo posto un’apposita cover, anch’essa magnetica). Inoltre è dotato di uno switch per disattivarlo che si attiva semplicemente sollevandolo in posizione verticale. Sul padiglione destro invece è posizionato il controller analogico del volume, che basterà ruotare per regolarlo in maniera indipendente dal volume generale del dispositivo a cui è collegato.

Specifiche Tecniche delle cuffie EPOS H6PRO

L’headset EPOS H6PRO è dotato di due diffusori da 42mm di diametro con una risposta in frequenza che varia dai 20Hz ai 30KHz offrendo in tal modo un’ampia gamma di suoni riprodotti sia nell’area dei bassi più profondi che in quella delle note più acute. Il design ‘chiuso‘ garantisce una maggior enfasi e corposità al suono, in particolare sulle note basse.

Il microfono offre una fedele riproduzione dei suoni dai 10Hz ai 10KHz. Sebbene non eccezionale garantisce comunicazioni chiare e limpide sia nei giochi multiplayer che nelle videoconferenze. Non è dotato di sistema di cancellazione attiva del rumore, e avremmo gradito tra gli accessori la presenza di un cappuccio in spugna per attenuare i rumori ambientali.

Nella confezione – come già detto – sono presenti due tipi di connettori jack da 3,5mm intercambiabili tra loro. A seconda del dispositivo a cui volete collegare l’headset potrete scegliere tra il connettore con due jack separati per audio e microfono, e quello invece singolo adottato da smartphone e console. Questa soluzione consente di collegare le cuffie a praticamente ogni tipo di dispositivo: PC, lettori mp3, smartphone, PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X, Nintendo Switch e il futuro Steam Deck.

Le cuffie sono accompagnate da un software proprietario EPOS Gaming Suite che permette di gestire l’equalizzazione dell’audio e la resa del virtual surround 7.1.

Test 1 – EPOS H6PRO per Gaming

Considerando l’ambito in cui ci troviamo non potevamo che cominciare testando queste cuffie EPOS H6PRO in ambito gaming, sia su PC che su console, inclusa PlayStation 5. Abbiamo testato questo headset con numerosi giochi sulle diverse piattaforme appartenenti a quanti più generi differenti in modo tale da avere un quadro davvero completo in tutte le differenti situazioni.

Questi sono alcuni dei titoli su cui abbiamo effettuato le nostre prove: Overwatch, Demon’s Souls, Returnal, Borderlands 3, Cyberpunk 2077, Astro’s Playroom, Marvel’s Spider-Man Miles Morales, Marvel’s Guardians of the Galaxy, Starcraft 2, League of Legends e per ultimo The Matrix Awakens. Grazie a questa selezione è stato possibile giudicare l’effetto ottenuto sia con Dolby Atmos su PC (disponibile anche su Xbox One e Series X/S), sia con l’audio Tempest 3D di PlayStation 5.

Le EPOS H6PRO si comportano in modo egregio nei vari giochi su PC con un audio pulito e cristallino anche alzando il volume per sentire al meglio i nemici. Se poi avete la licenza Dolby Atmos for Headphones, l’immersività sarà totale.

Analogamente su PlayStation 5 il risultato è stato all’altezza delle aspettative. Utilizzare questo headset collegandolo direttamente al controller DualSense è decisamente comodo grazie al lungo cavo da 1,5m. Non avrete alcun ingombro o fastidio in questo tipo di utilizzo al punto tale che vi sembrerà di indossare delle cuffie wireless.

Nel complesso ci ha colpito il fatto che pur passando da un dispositivo all’altro di natura anche piuttosto differente, venga mantenuto sempre lo stesso livello elevato di qualità audio.

EPOS H6PRO Gaming

Test 2 – EPOS H6PRO per Musica e Intrattenimento

Se non avete un impianto surround professionale o un sistema audio da far impallidire gli audiofili più accaniti, le cuffie EPOS H6PRO sono un’ottima alternativa per l’ascolto di musica e l’home entertainment a un prezzo del tutto ragionevole. Per veder espresso il massimo potenziale di queste cuffie le abbiamo collegate al PC attivando l’audio Dolby Atmos for Headphones.

Mettete John Wick e vi sembrerà di essere al centro dell’azione di fianco a Keanu Reeves. Guardate Il Gladiatore e la voce di Luca Ward sarà più profonda che mai. Senza nulla togliere al più recente Dune. Un’esperienza degna di una sala cinematografica! Il suono è sempre limpido e forte, non distorcendo mai, nemmeno alzando al massimo il volume.

Potrete anche godervi tutta la vostra musica preferita con la massima qualità. D’altronde EPOS come abbiamo già detto, nasce proprio dalla ben più nota Sennheiser tra i leader mondiali nella produzione di apparecchiature audio. Che siate amanti del metal più duro o della musica classica, non avrete problemi a godervi della buona musica.

Sebbene su PC si possa utilizzare un software di equalizzazione proprietario, la qualità audio offerta dalle EPOS H6PRO resta uguale indipendentemente dal dispositivo adottato.

EPOS H6PRO musica intrattenimento 2

Test 3 – EPOS H6PRO per Comunicazioni e videoconferencing

Infine per concludere la serie di test abbiamo voluto mettere alla prova le cuffie EPOS H6PRO nella comunicazione audio. Non limitandoci alle chat vocali nei videogiochi, ma soprattutto provando le conversazioni attraverso software di streaming, videoconferenza/videochiamata oltre che l’invio di messaggi audio registrati tramite app come Whatsapp e Facebook Messenger. Scenari sempre più comuni di questi tempi.

Il microfono di questo headset è di qualità piuttosto buona e ampiamente soddisfacente. Impeccabile nella registrazione e riproduzione della voce, si limita all’essenziale per garantire conversazioni chiare e intellegibili senza problemi. Non siamo di certo di fronte a un prodotto radiofonico o per la registrazione di musica e canto, ma svolge benissimo il proprio lavoro.

Grazie al design dell’headset EPOS H6PRO sarà possibile in qualsiasi momento silenziare del tutto le comunicazioni semplicemente alzando il braccetto del microfono. Udirete un ‘click‘ meccanico che vi farà immediatamente intuire che il microfono è stato disattivato. Inoltre potrete rimuoverlo con facilità essendo agganciato magneticamente al padiglione sinistro.

Pur svolgendo alla grande il proprio lavoro il microfono è forse uno dei punti più deboli delle EPOS H6PRO, ma questo non significa che sia insufficiente o mediocre. Anzi tutt’altro! Semplicemente gli altri aspetti di queste cuffie sfiorano l’eccellenza. Mentre qui mancano alcuni dettagli, come un cappuccio antivento che avrebbe aiutato ad attutire il rumore delle tastiere meccaniche, diffusissime tra i gamer. Mancanza a cui si può comunque porre rimedio acquistandone uno da pochi centesimi.

Assente qualsiasi sistema di riduzione attiva del rumore, che però avrebbe fatto crescere senza dubbio il costo dell’headset, quindi la scelta di posizionamento è comprensibile. L’isolamento dei due padiglioni è piuttosto buono, ma come dicevamo l’assenza di un qualsiasi tipo di filtro per il microfono piò creare qualche problema nelle partite multiplayer più concitate su PC, dove i continui ‘click‘ delle tastiere meccaniche acquisiti dal microfono potrebbero dare fastidio ad altri giocatori.

EPOS H6PRO Streaming

EPOS H6PRO: perfette per il gaming su PC, console e dispositivi mobile

In definitiva le cuffie EPOS H6PRO sono un ottimo prodotto per rapporto qualità/prezzo. Offrono una audio davvero corposo e coinvolgente e comunicazioni chiare insieme a un elevato comfort.

Nonostante non siano un peso piuma (parliamo di circa 320g) il design adottato è tale da non rendere in alcun modo faticoso il loro utilizzo, anche in lunghe sessioni di gioco o ascolto di musica.

La nostra esperienza con questo headset nel suo complesso può quindi ritenersi positiva e soddisfacente. Il know how ereditato da Sennheiser ha permesso a EPOS di offrire cuffie di qualità decisamente superiore alla maggior parte delle cuffie da gaming in commercio, per quanto riguarda la qualità d’ascolto e l’ergonomia. Sia per un uso su PC che su console o dispositivi mobile. Una volta provate queste EPOS H6PRO non vorrete più tornare indietro alle vostre vecchie cuffie!

RASSEGNA PANORAMICA
VOTO
8