PlayStation ha dato l’addio al gaming mobile

PlayStation Vita

La giornata di ieri ha sugellato il 25° anniversario di PlayStation, dalla sua prima apparizione il 3 dicembre 1994 in Giappone a oggi.

La storia del brand ci narra che è il brand di home console più venduto di sempre, culminato con la premiazione nelle ultime ore da parte del Guinness World che ha certificato 450,19 milioni di unità vendute.

Ma PlayStation non ha prodotto solo home console, si è dedicata anche al mercato handheld con due gioiellini tecnologici che forse avrebbero meritato maggior successo. Dapprima è stata la volta della PSP (PlayStation Portable), e successivamente è toccato a .

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Oggi l’enorme impatto del gaming mobile su smartphone e iOS ha schiacciato il mercato che è già fortemente permeato da Nintendo con il 3DS e Switch.

Sony per conto suo ha deciso di abbandonare questo settore, e lo ha ribadito il Presidente Jim Ryan in occasione dei festeggiamenti del 25° anniversario.

PlayStation Vita era brillante sotto molti aspetti, e l’esperienza di gioco grandiosa, ma chiaramente quello è un business di cui non facciamo più parte“, ha dichiarato Ryan.

In un certo senso però possiamo dire che Sony è ancora nel giro, grazie alla nuova gamma di smartphone Android Xperia. Sono stati infatti i primi a supportare Remote Play da e i DualShock 4.

Fonte: Game Informer