Sonic Boom

Nostalgia canaglia! Chi non sia cresciuto giocando nei panni della mascotte di casa Sega dev’essere approdato alla passione videoludica in tempi relativamente recenti. Perché i platform con protagonista il porcospino blu hanno scritto pagine importanti di storia videoludica. Tuttavia gli anni passano per tutti, e dopo alcuni episodi non così riusciti Sega ha deciso per un cambio di look al porcospino più simpatico del panorama videoludico e in collaborazione con Nintendo e OuiDO! Productions ha annunciato l’arrivo di un progetto che prenderà il nome di Sonic Boom: non solo videogiochi, ma giocattoli, gadget e una serie televisiva che andrà presto in onda su Cartoon Network (almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti).

Vedremo il gioco in esclusiva per e WiiU e il gamepad di quest’ultima verrà utilizzato come “scanner”.

Niente paura, per chi se lo stesse domandando: Sonic Boom sarà prima di tutto un platform 3D, che ci vedrà ancora una volta nei panni del porcospino blu e dei suoi fantastici amici e aiutanti Amy Rose, Knuckles e Miles, ognuno dei quali avrà un’abilità unica e supporterà il nostro eroe in modi diversi nelle più svariate e complicate circostanze. Amy Rose farà a pezzi centinaia di nemici con il suo imponente martello rosa; Knuckles, che sembra appena uscito da un gara di bodybuilding, potrà scavare fossati per raggiungere luoghi altrimenti impossibili. Quanto a Miles, da quel che abbiamo potuto vedere sarà in grado di sparare raggi laser, distruggere pareti e volare arrivando ad altezze mai viste. In ogni caso, pur con il grande spazio dato alla componente co-op, sempre fondamentale nel brand in quest’ultimo periodo, anche il giocatore che dovesse affrontare il gioco in singolo non resterà deluso. Sonic, a quanto sembra, otterrà qualche cambiamento nel look e nell’estetica, ma come sempre sarà pronto a correre, letteralmente, in aiuto del contro il cattivone di turno. SONIC BOOM (4)

Sonic, a quanto sembra, otterrà qualche cambiamento nel look e nell’estetica, ma come sempre sarà pronto a correre, letteralmente, in aiuto del contro il cattivone di turno.

A proposito di boss… ancora non è stato rivelato il nome dell’antagonista principale: che si tratti del solito Dr. Robotnik o di una new entry? Come l’enorme verme meccanico che nel trailer sembra pronto a divorare i protagonisti… A parte un’immagine che mostra la testa pelata del Dr. Eggman, poco altro è trapelato, al momento, sulle nemesi che il porcospino blu si troverà ad affrontare. Il gameplay poggerà sulle classiche basi che hanno reso celebre la saga: attraverseremo quindi i livelli a velocità supersoniche, polverizzando chiunque si metterà tra noi e il traguardo e raccogliendo anelli per aumentare il nostro punteggio, nonché il numero di vite a disposizione. Tutto questo sarà alternato a fasi di puzzle gaming durante le quali dovremo usare una buona dose di ragionamento per superare determinanti ostacoli con l’aiuto dei nostri fedeli amici, sempre pronti a darci una mano quando richiesto. A differenza dei capitoli passati, però, qua si parla di una libertà di movimento mai vista, quasi si trattasse di un free roaming in un universo completamente ridisegnato, nel quale sarà possibile girovagare per completare diverse missioni secondarie, e ottenere collezionabili di varia natura. SONIC BOOM (2)

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Grazie al motore grafico CryEngine 3 anche i “soliti” scenari sembrano prendere nuova vita

Ma le novità non finiscono qui. Vedremo il gioco in esclusiva per e WiiU, e allora ecco che gli hanno pensato di sfruttare il gamepad di WiiU come “scanner” da puntare verso il televisore, così da poter individuare determinati oggetti utili a risolvere vari enigmi. Dal punto di vista tecnico il compiuto dai ragazzi di Big Red Button sembra di alto livello: le ambientazioni sono sì i classici livelli  pieni zeppi di giri della morte, ostacoli e rettilinei dove dar libero sfogo alla velocità di Sonic, ma grazie al motore grafico CryEngine 3 tutto sembra prendere nuova vita. I modelli 3D dei protagonisti, poi, insieme a quelli dei nemici, sono realizzati in maniera impeccabile, così come le animazioni in stile cartoonesco.

In conclusione, sembra che il team di sviluppo stia cercando di rinnovare la serie ma senza stravolgerla del tutto, partendo dalle solide basi della saga e declinando il tutto su un progetto “multiformato” che punta a rinfrescare il brand. Se a tutto questo aggiungiamo le potenzialità uniche delle due macchine Nintendo, i presupposti per un ottimo capitolo sembrano proprio esserci tutti!