Yu-Gi-Oh!: tutta la prima stagione disponibile su Netflix!

Yu-Gi-Oh! Duel Monsters anime netflix serie tv
Banner Telegram Gametimers 2

Nostalgici dei cartoni dell’infanzia? Molti tornando dalle scuole elementari o medie avranno trovato ad attenderli in TV la serie animata giapponese sul Duel Monsters. Trasmesso in Italia dal primo settembre 2003, Yu-Gi-Oh! continua ad appassionare ancora oggi. Grazie a Netflix è possibile recuperare la prima stagione prodotta da Nihon Ad Systems (o NAS) totalmente doppiata in Italiano.

Sarà sicuramente un’emozione sentire nuovamente il doppiatore Massimo di Benedetto dare la voce al protagonista Yugi Mutō. La storia del ragazzo inizia nella fittizia città giapponese di Domino. È in possesso di un misterioso oggetto dalla forma piramidale che tiene sempre al collo, chiamato Puzzle del Millennio.

In caso di necessità, grazie al Puzzle Yugi può essere sostituito da un alter ego, che si rivelerà essere lo spirito di un faraone senza nome che non ricorda niente del suo passato. Il ragazzo vive con suo nonno Solomon, proprietario di un negozio di giochi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

La serie ci mostrerà le varie vicissitudini, composte da duelli e strategie. Non si tratta della prima trasposizione animata del manga. Il titolo Yu-Gi-Oh! ha sempre generato confusione con l’omonima serie anime del 1998 prodotta dalla Toei Animation, che temporalmente precede quella della ma che tuttavia non è mai stata trasmessa né in Italia né negli USA.

Quella disponibile su Netflix sarebbe tecnicamente la seconda stagione, ma per comodità gli appassionati la considerano come prima mentre gli episodi di fine anni ’90 sono indicati come parte di una “Season 0”.

Ricordiamo che Yu-Gi-Oh! fa parte del roster del gioco di Bandai Namco chiamato Jump Force.

Diteci ovviamente cosa ne pensate. Contenti che la piattaforma di Netflix permetta di riguardare o recuperare una delle serie animate che ha segnato l’infanzia di molte persone? Scriveteci il vostro parere sulle puntate e restate aggiornati sulle nostre pagine.

Fonte: Netflix