Altro che Ray Tracing, la next-gen dovrebbe puntare sulla fisica secondo un ex-Naughy Dog

Banner Telegram Gametimers 2

Come ormai sappiamo da tempo, il Ray Tracing in tempo reale sarà la principale novità grafica delle console next-gen. Questa nuova tecnologia consente di calcolare accuratamente gli effetti di illuminazione, ombre e riflessi senza ricorrere a degli artifici grafici.

Non è però dello stesso avviso l’animatore Jonathan Cooper, ex di Naughy Dog e attualmente freelance. Nella sua carriera ha lavorato sulla saga di Uncharted, The Last of Us, Assassin’s Creed e Mass Effect. Attualmente ha scritto il manuale di animazione per videogiochi Game Anim in collaborazione con Edge.

E proprio sulle animazioni che pone il punto lo sviluppatore. Lui vorrebbe vedere maggiormente implementata la fisica nelle animazioni. E ce lo mostra con un esempio.

Su Twitter ha pubblicato un breve video in cui viene mostrata una ragazza volteggiare su se stessa, mostrando una chioma fluida e animata senza glitch. Si tratta di una delle nuove funzionalità introdotte a dicembre nell’ultimo update del motore grafico Unreal Engine di Epic Games.

Siamo certi che una CPU decisamente più potente rispetto a quella dell’attuale generazione di console, possa permettere di migliorare notevolmente la fisica di gioco che essa sia riferita all’animazione di capelli e pellicce, alle esplosioni o altri effetti particellari che mettono sotto stress la CPU.

PlayStation 5 e Xbox Series X saranno lanciate sul mercato nel periodo pre-natalizio del 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here