Assassin’s Creed: lo scrittore abbandona Ubisoft, si è occupato delle trame per dieci anni

Assassin's Creed Valhalla

Darby McDevitt, narrative director di Assassin’s Creed, ha ufficialmente lasciato Ubisoft. Le motivazioni dietro tale scelta non sono state rese note, ma lo scrittore parla di “nuove opportunità da inseguire“. Chiaramente, parliamo della persona che, nel bene o nel male, ci ha portato tutte le storie sulla confraternita degli assassini che più amiamo. Non è chiaramente il solo ad aver scritto i copioni della saga di Assassin’s Creed, ma è sicuramente uno dei nomi a cui è più facile ricondurla.

Banner Telegram Gametimers 2

McDevitt lavorava con Ubisoft da dieci anni. Solo recentemente, ha collaborato ovviamente anche alla stesura del copione di Valhalla. “Oggi è il mio ultimo giorno in Ubisoft Montreal“, ha infatti scritto in un tweet.

Dopo una decade passata a lavorare con persone brillanti, creando storie e personaggi per serie incredibili, ho deciso di inseguire una nuova avventura“. Come dicevamo, non sappiamo dove andrà ora a lavorare, ma McDevitt ha esperienza anche nel campo musicale, registico e nelle sceneggiature di opere non strettamente legate a videogiochi. Per quanto possiamo saperne, il suo prossimo lavoro potrebbe quindi anche essere separato dal medium videoludico.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Il primo lavoro di McDevitt sulla saga fu con Bloodlines e Discovery, gli spin-off portatili. Da lì, ha poi fatto il salto di qualità occupandosi di Revelations e Black Flag. È rimasto attaccato alla serie fino ai giorni nostri.

Ovviamente non possiamo far altro che augurargli tutta la fortuna di questo mondo, consci che Assassin’s Creed ha perso un baluardo. Proprio nel momento del suo maggior successo, tra l’altro. L’episodio ambientato nelle terre nordiche è infatti ufficialmente quello di maggior successo dell’intero franchise.

Fonte: Twitter