AyaNeo Air: dalla Cina arriva la console portatile rivale di Steam Deck. L’analisi di Digital Foundry

AyaNeo Air console portatile

Il mobile gaming, a differenza di quel che si potrebbe pensare, rappresenta un settore di primissimo piano nell’ del gaming. E a dimostrarcelo è arrivato il successo di Nintendo Switch che va affiancarsi a tutto il gaming su smartphone. Negli ultimi mesi sono scesi in campo diversi avversari agguerriti. Tra questi c’è AyaNeo Air, console che arriva dalla Cina e che è stata testata da Digital Foundry.

Ma iniziamo dal principio, AyaNeo Air è una vera e propria console che andrà a inserirsi nello stesso segmento di mercato di Steam Deck. Mentre si differenzia dalla Logitech G Cloud che punta tutto su servizi come Xbox xCloud e GeForce Now (potete leggerne di più in questo articolo).

Il formato di AyaNeo Air è decisamente più compatto di Steam Deck, con dimensioni davvero contenute e simili a quelle di Nintendo Switch Lite. Ovviamente il produttore ha dovuto sacrificare un po’ le prestazioni pur di mantenere questo formato, ma non ha di certo risparmiato su altre specifiche tecniche.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

La console portatile è disponibile in due versioni, “Standard” e “Pro, con differenti specifiche tecniche per quanto riguarda CPU, GPU, memoria e batteria.

Il modello Standard è dotato di CPU AMD Ryzen 5 5560U realizzata con architettura Zen 3 e dotata di 6 core. La GPU è composta da 6 Compute Units Radeon Vega 6. Monta a bordo 8GB o 16GB di memoria RAM e da 128GB fino a 512GB di spazio di archiviazione SSD. La batteria sarà di 3.750mAh.

Il modello Pro è dotato di CPU AMD Ryzen 7 5825U realizzata con architettura Zen 3 e dotata di 6 core. La GPU è composta da 8 Compute Units Radeon Vega 6. Monta a bordo 16GB o 32GB di memoria RAM e da 512GB fino a 2TB di spazio di archiviazione SSD. La batteria sarà di 10.050mAh. Digital Foundry consiglia fortemente di puntare su questo modello, sia per la maggior memoria RAM a disposizione (8GB sono spesso troppo pochi), sia per l’autonomia maggiore del 36%.

Entrambi monteranno un display OLED da 5,5″ con risoluzione 1080p, quindi con una risoluzione migliore di quello adottato da Nintendo Switch. Molto importante invece per quanto riguarda i consumi, la possibilità di stabilire un tetto massimo. Utile soprattutto per quei titoli che richiedono meno risorse e che di conseguenza permettono di giocare molte più ore.

Le prestazioni, per via del formato decisamente ridotto, non sono all’altezza di Steam Deck. Ma l’utilizzo dell’architettura Zen 3 per la CPU e Vega 6 per la GPU consentono di ridurre il gap a meno di quel che si possa pensare. Infatti i risultati dei benchmark fatti da Digital Foundry sono piuttosto sorprendenti.

AyaNeo Air Pro è in grado di far girare a 720p@30fps giochi del calibro di Control, Death Stranding, e Marvel’s Spider-Man, solo per fare alcuni esempi. Ma non è da meno nemmeno con e Shadows of the Tomb Raider. Inoltre l’utilizzo dell’architettura Zen 3 e Vega 6 fa in modo che la console portatile non soffra di stuttering, come accade in alcuni casi su Steam Deck.

Un altro punto a favore è la doppia porta USB Type-C per ricaricare la console portatile. Questo rende più comodo giocare mentre il dispositivo è sotto carica.

Digital Foundry menziona anche alcuni aspetti negativi. Innanzitutto come abbiamo detto sconsiglia il modello da 8GB di RAM, e più in generale il modello Standard per via dell’autonomia troppo esigua. Speaker integrati e feedback aptico non sono di grandissima qualità, meglio utilizzare delle cuffie e disattivare la vibrazione.

Fonte: Digital Foundry