AyaNeo Air: dalla Cina arriva la console portatile rivale di Steam Deck. L’analisi di Digital Foundry

AyaNeo Air console portatile

Il mobile gaming, a differenza di quel che si potrebbe pensare, rappresenta un settore di primissimo piano nell’industria del gaming. E a dimostrarcelo è arrivato il successo di che va affiancarsi a tutto il gaming su smartphone. Negli ultimi mesi sono scesi in campo diversi avversari agguerriti. Tra questi c’è AyaNeo Air, console portatile che arriva dalla Cina e che è stata testata da Digital Foundry.

Ma iniziamo dal principio, AyaNeo Air è una vera e propria console portatile che andrà a inserirsi nello stesso segmento di mercato di Steam Deck. Mentre si differenzia dalla Logitech G Cloud che punta tutto su servizi come Xbox xCloud e GeForce Now (potete leggerne di più in questo articolo).

Il formato di AyaNeo Air è decisamente più compatto di Steam Deck, con dimensioni davvero contenute e simili a quelle di Lite. Ovviamente il produttore ha dovuto sacrificare un po’ le prestazioni hardware pur di mantenere questo formato, ma non ha di certo risparmiato su altre specifiche tecniche.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

La console portatile è disponibile in due versioni, “Standard” e “Pro, con differenti specifiche tecniche per quanto riguarda CPU, GPU, memoria e batteria.

Il modello Standard è dotato di CPU AMD Ryzen 5 5560U realizzata con architettura Zen 3 e dotata di 6 core. La GPU è composta da 6 Compute Units Radeon Vega 6. Monta a bordo 8GB o 16GB di memoria RAM e da 128GB fino a 512GB di spazio di archiviazione SSD. La batteria sarà di 3.750mAh.

Il modello Pro è dotato di CPU AMD Ryzen 7 5825U realizzata con architettura Zen 3 e dotata di 6 core. La GPU è composta da 8 Compute Units Radeon Vega 6. Monta a bordo 16GB o 32GB di memoria RAM e da 512GB fino a 2TB di spazio di archiviazione SSD. La batteria sarà di 10.050mAh. Digital Foundry consiglia fortemente di puntare su questo modello, sia per la maggior memoria RAM a disposizione (8GB sono spesso troppo pochi), sia per l’autonomia maggiore del 36%.

Entrambi monteranno un display OLED da 5,5″ con risoluzione 1080p, quindi con una risoluzione migliore di quello adottato da Nintendo Switch. Molto importante invece per quanto riguarda i consumi, la possibilità di stabilire un tetto massimo. Utile soprattutto per quei titoli che richiedono meno risorse hardware e che di conseguenza permettono di giocare molte più ore.

Le prestazioni, per via del formato decisamente ridotto, non sono all’altezza di Steam Deck. Ma l’utilizzo dell’architettura Zen 3 per la CPU e Vega 6 per la GPU consentono di ridurre il gap a meno di quel che si possa pensare. Infatti i risultati dei benchmark fatti da Digital Foundry sono piuttosto sorprendenti.

AyaNeo Air Pro è in grado di far girare a 720p@30fps giochi del calibro di Control, Death Stranding, e Marvel’s Spider-Man, solo per fare alcuni esempi. Ma non è da meno nemmeno con Forza Horizon 5 e Shadows of the Tomb Raider. Inoltre l’utilizzo dell’architettura Zen 3 e Vega 6 fa in modo che la console portatile non soffra di stuttering, come accade in alcuni casi su Steam Deck.

Un altro punto a favore è la doppia porta USB Type-C per ricaricare la console portatile. Questo rende più comodo giocare mentre il dispositivo è sotto carica.

Digital Foundry menziona anche alcuni aspetti negativi. Innanzitutto come abbiamo detto sconsiglia il modello da 8GB di RAM, e più in generale il modello Standard per via dell’autonomia troppo esigua. Speaker integrati e feedback aptico non sono di grandissima qualità, meglio utilizzare delle cuffie e disattivare la vibrazione.

Fonte: Digital Foundry