Battlefield 2042: soldati specialisti, rampino, tornado, tsunami, tute alari e 128 giocatori!

Battlefield 2042

Electronic Arts e DICE hanno finalmente svelato Battlefield 2042, diciassettesima iterazione dell’omonima serie bellica della software house svedese. Tramite il PlayStation Blog, DICE ha diffuso numerosissimi dettagli sul titolo, incluse le possibilità di usare rampini, tute alari, combattere in mappe enormi da 128 giocatori e fronteggiare eventi atmosferici come Tornado e Tsunami!

Partendo proprio dalle mappe, vedremo enormi arene da 128 giocatori con all’interno un meteo totalmente imprevedibile e in tempo reale. Vedremo anche diverse migliorie tecniche, anche se finora è stata menzionata solamente la deformazione del terreno; già presente da Bad Company 2 ma che probabilmente sarà migliorata qui.

In Battlefield 2042 avremo sette mappe al lancio, che ci porteranno attraverso città nel deserto, cime innevate o porti indiani. La posizione geografica di tali mappe sarà un elemento chiave per gli eventi atmosferici che vi si verificheranno. Nel deserto vedremo un enorme tempesta di sabbia ricoprire la città, oppure vedremo uno Tsunami devastare un’intera mappa.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Potremo sopravviere a queste catastrofi naturali usando le nostre attrezzature, tra cui la nuova tuta alare, che dovrà essere equipaggiata prima. Dovremo dunque scegliere come utilizzarla e imparare a gestire la planata per passare sotto ponti e volare tra gli edifici; così da evitare i proiettili nemici.

Nel gioco contrelleremo dei soldati “senza stato“, chiamati “No-Pat Specialists“, o semplicemente Specialisti. Ci sono diversi Specialisti all’interno del gioco, ognuno con abilità uniche. C’è chi potrà usare un rampino per arrampicarsi sugli edifici, chi potrà schierare un cane robot, chi una torretta automatica e classi più classiche come il cecchino.

Battlefield 2042 è atteso per il 22 ottobre su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, e Xbox Series X.