Bloodborne: in lavorazione una serie TV in collaborazione con HBO?

Bloodborne

HBO e Sony Pictures starebbero collaborando per la creazione di una serie incentrata su , esattamente come accaduto per The Last of Us. A riportare questa voce è stato Nick Santos, che in esclusiva per il That Hashtag Show ha svelato come la presunta serie su Bloodborne sarebbe già in produzione, e come si stia già scrivendo la trama degli otto episodi che comporrerebbero lo show.

Banner Telegram Gametimers 2

L’autore ha affermato di aver visto anche lo script di questo show, insieme anche ad alcuni concept art. La storia, afferma il giornalista, sarebbe simile a film come Dread oppure The Raid, e vedremo il protagonista che semplicemente ucciderà nemici lungo tutta la serie.

Come abbiamo accennato a inizio articolo, lo show sarebbe composto da ben otto episodi, tutti molto cruenti. Tutti questi episodi terminerebbero poi con il protagonista che affronta e sconfigge ogni boss di quelli che abbiamo potuto apprezzare nel capolavoro targato From .

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Secondo quanto riportato da questo giornalista, i concept art sono stupendi e la serie sarà una vera e propria gioia per gli occhi. Al momento, comunque, Sony sarebbe rimasta insoddisfatta di alcuni elementi dello script, il quale sarebbe dunque sotto revisione. Non si sa invece chi farà parte del casting ma, stando alla stessa fonte, Sony sarebbe alla ricerca di un attore con molta esperienza negli stunt.

Insomma, le premesse per una serie capolavoro ci sono tutte ma… purtroppo, la fonte non è delle più attendibili. Lo stesso autore è noto per lanciare diverse speculazioni che però, a distanza di mesi, ancora non si sono tramutate in realtà.

Tra le speculazioni lanciate da Santos, troviamo il reboot della serie Alien senza la storica Ellen Ripley, così come l’arrivo di Norman Osborn e di alcuni dei personaggi Netflix più iconici nel Marvel Cinematic Universe. Insomma, sebbene non possiamo certamente smentire questa notizia, consigliamo comunque di non esaltarsi troppo. Questo, almeno, fino a quando non avremo notizie da fonti più rinomate.

Fonte: The Hashtag Show