Call of Duty: Phil Spencer di Xbox scrive a Jim Ryan. “Su PlayStation ancora per tanti anni”

call of duty imcrosoft conferma arrivo del gioco su playstation per diversi anni

Da quando è passata in mano al colosso americano Microsoft in molti si sono chiesti quale sarebbe stato il futuro di diversi giochi, compreso Call of Duty. Il terrore di dover dire addio alla fortunata saga di FPS attanaglia ormai da diverso tempo i giocatori di PlayStation, ormai pronti all’addio. La situazione però potrebbe essere migliore del previsto, almeno per il prossimo futuro. Microsoft ha infatti confermato che Call of Duty continuerà ad uscire sulla console Sony ancora per diverso tempo.

Grazie a The Verge siamo venuti a conoscenza di una lettera mandata dallo stesso Phil Spencer, CEO Microsoft Gaming, a Jim Ryan, CEO PlayStatoin, in cui spiega che il gioco sarà disponibile in casa Sony ancora per diversi anni.

A gennaio abbiamo fornito un accordo firmato a Sony per garantire che Call of Duty arrivi su PlayStation, con parità di funzionalità e contenuto, per almeno diversi anni oltre l’attuale contratto Sony, un’offerta che va ben oltre i tipici accordi del settore videoludico” afferma Spencer.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Dichiarazione rassicurante certo, anche se non è ben chiaro per quanti anni lo sparatutto continuerà ad essere disponibile su PlayStation. Secondo recenti dichiarazioni di Bloomberg l’attuale contratto di Sony dovrebbe terminare nel 2024 (l’insider Tom Henderson azzardò un anno in più, il 2025). Di conseguenza il nuovo documento stipulato con Microsoft dovrebbe permettere agli utenti di PlayStation di poter giocare ancora per diverso tempo senza doversi preoccupare.

La lettera di Spencer a Ryan è solo l’ultima delle tante rassicurazioni fatte da Microsoft a Sony nel corso degli ultimi mesi. Tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, ad esempio, Brad Smith – presidente di Microsoft – si unì a Spencer nelle dichiarazioni riguardanti la saga Activision.

L’incognita più grande è però un’altra: cosa ne sarà del gioco una volta che termineranno tutti gli accordi attualmente esistenti? Difficile rispondere. Probabilmente, ad accordi scaduti, Call of Duty potrebbe avere diversi contenuti esclusivi su Xbox, come mappe e modalità extra, lasciando gli elementi base su PlayStation. Difficile fare previsioni su una possibile esclusività totale per Microsoft del gioco, per quello solo il tempo saprà dare una risposta. L’unica certezza è che una volta terminata l’acquisizione di Activision, questo e molti altri titoli pluripremiati faranno il loro debutto su Xbox Game Pass.

La parola ora spetta a voi. La recente acquisizione di Microsoft avrà ripercussioni sul futuro di Call of Duty? Fateci sapere cosa ne pensate lasciando un commento e continuate a seguirci per rimanere aggiornati con le ultime notizie!

Fonte: The Verge