Dai creatori di Left 4 Dead arriva il nuovo shooter cooperativo Back 4 Blood!

Back 4 Blood

Warner Bros e Studios hanno annunciato Back 4 Blood. Dopo il grande successo di pubblico e critica di Left 4 Dead, il nuovo titolo è stato pensato da zero unendo il meglio di quello che ha reso gli FPS co-op a tema zombie così popolari con nuove caratteristiche e tecnologie all’avanguardia.

Siamo emozionati di poter collaborare con Studios per Back 4 Blood e di poter innovare il genere dei co-op sugli zombie con un gameplay multigiocatore innovativo“, ha dichiarato David Haddad, il presidente di Warner Bros Interactive Entertainment. “I talenti del team di sviluppano titoli meravigliosi da molti anni e questa è un’ottima opportunità per collaborare e creare insieme un nuovo universo di gioco, ideato appositamente per la community dei grandi sparatutto cooperativi sugli zombie“.

È difficile esprimere a parole quanto questa occasione sia importante. Abbiamo l’opportunità di tornare a un genere nato nel nostro studio con oltre dieci anni di esperienza in più sulle spalle, oltre che a tante idee sugli zombie che ci sono venute in mente nel frattempo“, queste le parole di Chris Ahston, co-fondatore e design director di Studios. “Possiamo contare anche sull’aiuto dei migliori compagni di squadra di tutto il settore, WBIE, che comprendono il nostro processo di sviluppo e sono convinti tanto quanto noi della filosofia ‘i giocatori al primo posto’. Ci piace poter annunciare ufficialmente i nostri progetti, perché possiamo iniziare subito a lavorare con la community“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Non stiamo riposando sugli allori. Il nostro obiettivo è prendere tutto quello che abbiamo imparato per migliorarlo ancora di più. Sappiamo che non sarà facile“, ha dichiarato Phil Robb, co-fondatore e direttore creativo di Turtle Rock Studios. “Stiamo ampliando notevolmente il team per affrontare la sfida più grande nella storia del nostro studio. Sappiamo bene che questo titolo dovrà spiccare e siamo intenzionati a fare in modo che ci riesca“.