Destiny 2 Lightfall: Bungie ha voluto richiamare l’estetica di Blade Runner

Destiny 2 Lightfall ultimo dlc del gioco Bungie

In occasione della Gamescom 2022, Bungie ha svelato al mondo la nuova espansione di Destiny 2 chiamata Destiny 2 Lightfall. In questa espansione, che tra le altre cose introdurrà la classe Telascura, nuovi miniboss e nuove abilità, Bungie ha ammesso di voler tentare di fondere l’estetica prettamente cyberpunk di Runner con quella di altri classici del genere fantascientifico come, ad esempio, Indipendence Day.

L’estetica a cui si riferisce Bungie la si può apprezzare nella città di Neomuna, un immensa megalopol che ha resistito al Collasso ma che sta vivendo un temibile attacco da parte dell’ dei Cabal. Come ha spiegato anche Dan McAuliffe, Assistant General Manager del gioco, l’obiettivo era quello di creare un’ambientazione che richiamasse film del calibro di Runner e altre pellicole contemporanee.

Ne è risultato fuori una città profondamente diversa da ciò che i giocatori dell’FPS firmato Bungie sono abituati a vedere. Neomuna è una megalopoli dai toni sgargianti, ricchi di luci e un delizioso contrasto tra colori caldi e colori freddi che un po’ richiamano anche l’estetica vaporwave. Il tutto condito poi dal cielo rosso di Nettuno e da una skyline ricca di edifici alti e imponenti. Lo scenario in cui si troveranno i giocatori di 2: Lightfall sarà dunque davvero suggestivo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

“È un differente punto di vista e una silhouette inusuale quella che i giocatori si troveranno davanti. Aggiungi poi tutto ciò in un atmosfera ricca di neon e dai tratti iperfuturistici e moderni, e sono certo che scoverete un sacco di tratti distintivi dei film di quell’era. Credo che sarà un cambiamento davvero interessante dal punto di vista del giocatore e si proverà una sensazione divers, vibrante. Non che le altre aree non lo siano, ma questa lo è in modo diverso. Appare viva, viva sul momento, non vissuta”.

Fonte: Gamespot