Dragon Age: Dreadwolf, non sarà necessario giocare la vecchia trilogia. Ma ci saranno collegamenti

Dragon Age Dreadwolf Dragon Age 4 Artwork BioWare Electronic Arts

Siete interessati a Dragon Age Dreadwolf, nuova installazione del franchise, ma per un motivo o per un altro non avete mai giocato la trilogia originale? Non sarà un problema, a quanto pare. Esattamente come per Mass Effect Andromeda, conferma BioWare sul proprio blog, anche Dreadwolf sarà un punto di ripartenza per il franchise, permettendo anche a chi è estraneo al brand di poterlo apprezzare al meglio.

Ciò comunque non significa che la house non abbia pensato ai fan più storici, in quanto non mancheranno comunque riferimenti alla trilogia già uscita. Come spiega la house, in Dragon Age: Dreadwolf ci sarà un giusto bilanciamento tra il rendere il gioco accessibile ai novizi ma, al tempo stesso, renderlo anche completo per i giocatori in cerca di risposte, andando dunque ad arricchire ulteriormente la lore.

“Sono passati otto anni dall’uscita dell’ultimo Dragon Age, spiega Sylvia Feketekuty, Senior Writer di Dragon Age Dreadwolf. “Ho visto un salto di adulti ricordare come lo avevano giocato da ragazzini! Dragon Age: Dreadwolf avrà un equilibrio nel porre nuove risposte a domande di lunga data per i fan veterani e, nel mentre, abbiamo realizzato il gioco pensando che, i nuovi giocatori, o chi ha giocato solo Inquisition anni fa, possa immedesimarsi”.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ryan Cormier, Narrative Editor del gioco, ha continuato il discorso spiegando che il gioco ha “un pubblico variegato. Lo sviluppo di Dreadwolf ha visto molte conversazioni riguardo il come il team avrebbe potuto premiare simultaneamente sia i fan storici che i nuovi arrivati”. Sylvia ha poi chiuso la discussione spiegando che non si possono condividere ulteriori informazioni.

Fonte: BioWare