EA votata “peggior azienda d’America”, ma il team reagisce

Per il secondo anno di fila, i consumatori hanno votato Electronic Arts come “peggior azienda d’America”. Peter Moore, executive di EA, questa volta non ci sta.

E’ assolutamente ridicolo“, ha infatti risposto Moore, non nascondendo un certo dente avvelenato. “Ed è doppiamente ridicolo che, in un periodo del genere, le persone ci reputino peggiori persino delle banche, che ogni giorno sbattono migliaia di cittadini per strada“.

Poi cerchiamo di difenderci, facciamo notare quanto la questione sia stupida, ed ecco qui, finiamo anche per peggiorare le cose. Forse è il momento di fare un passo indietro, guardarci nello specchio, capire chi siamo e come il pubblico ci vede, e capire cosa dobbiamo fare“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

La percezione è realtà. Se la gente ci percepisce come una compagnia che non pensa ai giocatori, cosa possiamo fare per cambiarla?“.

“Abbiamo capito che il nostro motto sarà ‘Il giocatore prima di tutto‘. Da oggi, durante le riunioni, ci chiederemo ‘Su cosa dobbiamo lavorare? Quando lo facciamo uscire? Che tipo di esperienza deve essere?’ e, per la prima volta in assoluto, ‘Stiamo pensando anche ai giocatori?‘”.

Fonte: VGpwn