eFootball (ex PES 2022) di Konami sarà essenzialmente solo una demo al lancio in autunno

eFootball-demo-lancio

eFootball, ovvero il nuovo capitolo sotto nuovo nome della fortunata serie di simulatore calcistico di Konami, al secolo chiamato PES (Pro Evolution Soccer) ha fatto sicuramente scalpore dal giorno del suo annuncio, per il nuovo nome ovviamente, quanto per il suo cambio di rotta verso una formula free-to-play, che porterà una totale rivoluzione al gioco per come l’abbiamo sempre conosciuto.

Ora emergono dei nuovi dettagli, forniti direttamente da Konami sul profilo Twitter del gioco, verso quei giocatori che si ponevano numerose domande sul nuovo eFootball, mettendo più o meno in chiaro cosa ci sarà da aspettarsi dal nuovo titolo, promettendo nuove informazioni nel corso del mese di agosto 2021.

Il gioco al suo debutto previsto per questo autunno, può essere considerato a tutti gli effetti come una sorta di demo, e sono previste poche squadre e poche modalità, proprio perchè Konami vuole distribuire il gioco quanto più velocemente possibile, per poi aggiornarlo poco alla volta.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Al suo lancio, eFootball non avrà microtransazioni e ogni contenuto presente nel gioco sarà totalmente gratuito. Sarà possibile giocare partite contro altri giocatori o semplicemente contro la CPU del gioco, la Master League non sarà presente nei contenuti di lancio, ma aggiunta successivamente, come contenuto a pagamento, inoltre saranno presenti dei Match Pass sia gratuiti che a pagamento, che tra le varie funzionalità permetteranno di ottenere i propri giocatori preferiti da schierare nella propria squadra.

Ci sarà anche una Edit Mode che sarà disponibile per i giocatori PC, PlayStation 5 e PS4 dopo il lancio del gioco mediante aggiornamento gratuito. Il titolo nonostante sia pensato principalmente per essere goduto su console, permetterà una buona esperienza anche su PC e dispositivi mobile, con tanto di filtri per matchmaking cross-platform che i giocatori potranno abilitare o disabilitare a loro piacimento.

Altra conferma che arriva da parte di Konami è che le versioni pensate per next-gen e PC non subiranno alcun downgrade grafico, indipendentemente dalla natura cross-play del titolo, con tanto di aggiustamenti grafici dedicati per le versioni iOS e Android.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: dsogaming