Evangelion: 3.0+1.0 Thrice Upon a Time: data di uscita rimandata a causa della COVID-19

Evangelion: 3.0+1.0 Thrice Upon a Time

Brutte notizie per tutti gli appassionati di Neon Genesis Evangelion. Studio Khara ha infatti confermato che Evangelion: 3.0+1.0 Thrice Upon a Time, il nuovo film sulla meravigliosa opera di Hideaki Anno che concluderà l’intricata trama di Neon Genesis Evangelion, è stato infatti rimandato a causa della COVID-19.

Banner Telegram Gametimers 2

Lo studio di animazione ha dichiarato questa notizia nelle ultime, e il film inizialmente atteso per il 23 gennaio 2021 vede dunque la propria data slittare a destinarsi. Lo stato di emergenza emanato dal governo Giapponese, in teoria, dovrebbe terminare per il 7 febbraio. Va da se, dunque, che il film possa uscire nelle sale nipponiche solo dopo questa data.

Insomma, un’attesa senza fine quella dei tantissimi fan riguardo il nuovo film di Neon Genesis Evangelion. Ricordiamo infatti che Evangelion: 3.0+1.0 Thrice Upon a Time è atteso da svariati anni, e i lavori vennero interrotti già nell’ormai lontano 2016. In quell’anno, Hideaki Anno si dedicò infatti a Shin Godzilla, uno dei film migliori mai fatti sul mostro giapponese.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Il creatore si scusò per quella interruzione, ma a quanto pare per i fan del capolavoro di Anno ci sarà ancora da aspettare, e questa volta non per causa del regista. È anche vero, però, che dopo anni di attesa possiamo senz’altro aspettare qualche settimana, no? Dopotutto stiamo parlando di un film di Anno, siamo sicuri tutti che ne varrà la pena.

E voi, che ne pensate? Nel frattempo, per chi ancora non ha ancora recuperato Neon Genesis Evangelion, vi ricordiamo che l’anime è attualmente presente nel catalogo Netflix, con doppiaggio italiano annesso e totalmente rifatto dopo le numerose critiche ricevute verso il doppiaggio di Cannarsi. Inoltre, avete visto l’EVA-01 mostrato al Toei Kyoto Studio Park intorno al mese di luglio? Se ve lo siete persi, vi rimandiamo a questo articolo!

Fonte: Kotaku