Il 5G e il cloud gaming sostituiranno le console, secondo Naoki Yoshida Producer di Final Fantasy 14

Final_Fantasy_14_Naoki_Yoshida_5G_Futuro_Gaming_Cover_1
Il Producer di Final Fantasy 14, Naoki Yoshida, spiega come il 5G sarà il futuro del gaming

Secondo un report pubblicato sul Financial Times, il Producer di Final Fantasy 14, Naoki Yoshida, avrebbe dichiarato come il 5G metterebbe in serie difficoltà il mondo delle console. Infatti, grazie a una maggiore velocità di connessione, i servizi di cloud gaming diventerebbero il metodo principale per giocare, mettendo dunque fine alle console come mezzo primario per il gaming.

Yoshida dice: “Una volta che il 5G diventerà lo standard globale, verrà sicuramente il momento in cui potremo trasferire immagini su qualsiasi dispositivo. I giocatori potranno così godere di un’esperienza gaming di altissima qualità su qualsiasi dispositivo, senza essere legati a un o a una TV. Ci stiamo sicuramente dirigendo verso quella direzione, e non penso che il coronavirus rallenterà questo cambio“.

Il producer di Final Fantasy 14 ha poi continuato, affermando: “Con le console casalinghe, hai bisogno di sederti di fronte a una televisione… Accenderla e aspettare che l’ si avvii, per cui è un intrattenimento che consuma molto tempo. Con il fatto di rimanere a casa, c’erano molte più opportunità di accendere i propri dispositivi“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Dietro al discorso di Naoki Yoshida ci sono delle argomentazioni che supportano la sua tesi. Diverse sono le aziende che stanno investendo in un sistema di cloud gaming. Abbiamo Microsoft con il suo xCloud, per esempio. Questo è un servizio proposto dalla casa di Redmond che permette di giocatori a vari titoli su dispositivi . Il tutto avviene in sfruttando la propria connessione internet, ed è possibile giocare a una selezione di più di 100 giochi.

Anche Sony è nel mondo del cloud gaming grazie a PlayStation Now. Questo non è altro che un abbonamento che permette di giocare a una vasta scelta di titoli completamente in . I giochi spaziano da quelli per PlayStation 2, passando per PlayStation 3, e arrivando in fine a PlayStation 4. Inoltre, le intenzioni dell’azienda sarebbero quelle di potenziare il servizio, così da renderlo più appetibile, riducendo quanto più possibile il lag. Jim Ryan, a tal proposito, aveva dichiarato che PlayStation “avrà un cloud gaming unico“.

Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con le parole del producer di Final Fantasy 14? Ditecelo nei commenti!

Fonte: Videogameschronicle