xCloud: parte oggi la beta per iOS e PC del servizio di giochi in streaming di Xbox

xbox game pass xcloud

xCloud, per chi non lo sapesse, è un servizio proposto da Microsoft che permette di giocatori a vari titoli su dispositivi mobile. Il tutto avviene in sfruttando la propria connessione internet, ed è possibile giocare a una selezione di più di 100 giochi. Recentemente, inoltre, erano stati resi anche giochi in retrocompatibilità per la piattaforma. Il servizio, tuttavia, era disponibile solo su dispositivi android. Su PC e console non era stato reso disponibile al lancio, avvenuta a settembre dell’anno scorso.

Banner Telegram Gametimers 2

Phil Spencer, a tal proposito, aveva spiegato che in futuro la piattaforma sarebbe arrivata anche su altri dispositivi. Su Twitter, Spencer aveva dichiarato: “Sì, è una cosa che vogliamo fare. È nella lunga lista di cose fiche alla quale il team di xCloud sta lavorando, ma è un po’ indietro nella lista. Ma vogliamo che i giocatori console e PC siano in grado di navigare tra i contenuti in maniera facile come fanno quelli mobile. Si tratta di una buona caratteristica del Game Pass“.

Situazione diversa, invece, per quanto riguarda i dispositivi Apple. All’epoca, infatti, la casa di Cupertino aveva deciso di bloccare xCloud, poiché era ‘in aperto contrasto con le linee guida del nostro app store’. Ora, tuttavia, il servizio partirà ufficialmente sotto forma di beta su dispositivi iOS e PC. L’accesso, però, verrà fornito solo su invito a utenti selezionati. Sul sito ufficiale di Xbox, infatti, è possibile leggere: “Attualmente, questa beta è solo su invito limitato agli abbonati a Xbox Game Pass Ultimate e serve per aiutarci a migliorare il servizio e offrire la migliore esperienza di gioco via cloud.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Continua a seguirci per scoprire quando distribuiremo questa funzionalità a tutti gli abbonati a Xbox Game Pass Ultimate“. Ricordiamo che xCloud è disponibile gratuitamente per tutti gli abbonati a Game Pass Ultimate. Inoltre, in futuro il servizio arriverà sotto forma di applicazione sulle Smart TV.

Fonte: The Verge