Forza Motorsport: Digital Foundry dice la sua su 4K, 60fps e Ray-Tracing

forza-motorsport

Ballerina. Questa la parola che più di tutte potrebbe riassumere il giudizio sulla qualità video di Forza Motorsport operato da Digital Foundry. Il canale YouTube, oramai specializzato nell’analisi di contenuti video e delle prestazioni su PC e console di vari videogiochi, stavolta si è concentrato su quanto proposto da Turn 10 nel corso dello Showcase Xbox+Bethesda. Durante la serata del 12 giugno, tra le tante presentazioni, Microsoft ci ha nuovamente mostrato la prossima iterazione Motorsport della serie Forza, prodotta da Playground Games e Turn 10.

Ripartiamo da quanto mostrato durante l’evento. Il filmato, afferma Microsoft, è stato catturato da PC ma, assicurano, le stesse prestazioni sarebbero possibili anche su Series X. Il mostrato, in teoria, dovrebbe mantenere una risoluzione 4K, 60fps stabili e Ray-Tracing sempre attivo, anche nelle fasi di gioco. Questa, almeno, la promessa di Chris Eesaki, creative director di Turn 10. Quest’ultima parte lo differenzierebbe nettamente, ad esempio, da Gran Turismo 7. Polyphony ha inserito la feature solo nelle fasi di replay.

Ebbene, secondo Digital Foundry è vero, ma solo in parte. Il picco massimo della risoluzione in-game, dicono gli esperti, sarebbe sì 4K ma con alcuni cali fino ai 1080p minimi. Stando alla ricostruzione effettuata nel video – che riportiamo qui per sommi capi col video integrale in coda – Turn 10 pare abbia scelto di affidarsi a soluzioni di comodo per l’anti-aliasing di Forza Motorsport. Oltre ai cali di framerate, Digital Foundry, si riscontrano tracce di variable rate shading o di tecniche di ricostruzione delle immagine non meglio identificate. Il framerate fissato a 60fps, secondo i redattori, non è un obiettivo irrealistico. A destare preoccupazione, semmai, è la garanzia di una risoluzione 4K costante.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Forza Motorsport è atteso nel 2023.

Fonte: Digital Foundry