God of War Ragnarok rimandato al 2022, è ufficiale: non ce la fa per quest’anno

God Of War 2

God of War Ragnarok (così è attualmente conosciuto il seguito del norreno di Kratos) non arriverà più nel 2021. La conferma è appena giunta. Tramite un post su Twitter, gli sviluppatori hanno confermato che il titolo è ora atteso per il 2022.

Dal teaser dell’anno scorso, siamo rimasti contentissimi dell’amore che la community ci ha mostrato. Siamo davvero felici di vedere tutte queste persone aspettare il prossimo capitolo dell’avventura di Kratos e Atreus“, possiamo infatti leggere nel messaggio del team.

Siamo impegnati a regalare un gioco di qualità altissima, ma allo stesso tempo teniamo alla salvaguardia e alla salute del nostro e delle loro famiglie. Con questo in mente, abbiamo deciso di spostare la finestra di lancio nel 2022. Grazie per tutto il vostro supporto, non vediamo l’ora di mostrarvi qualcosa“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Sì, alla fine la motivazione del rinvio è esattamente quella che vi aspettereste: la pandemia ha rallentato i lavori in praticamente ogni ambito, e quello dei videogiochi non si è salvato neanche lontanamente. God of War è solo l’ultimo di una lunga sfilza di rinvii.

Vi ricordiamo come di God of War Ragnarok non abbiamo visto ancora nulla, all’infuori di un teaser veloce con il semplice . All’interno della presentazione, però, era stato confermato il 2021 come data di lancio. Ormai, a metà anno, senza neanche uno stralcio di gameplay, erano in molti ad aspettarsi uno slittamento. Con Horizon Forbidden West che ancora non ha una data d’uscita (e nonostante Sony confermi quantomeno la finestra del 2021, sono in molti ad essere pessimisti), non possiamo dire di essere totalmente sorpresi dall’avvenimento.

Giugno è comunque il mese dell’E3 e, nonostante sia ufficiale che Sony non parteciperà, ciò non significa che non vedremo nulla. Con un po’ di ottimismo, è possibile che anche God of War Ragnarok finirà comunque per mostrarsi a breve. I tempi sono ormai maturi.

Fonte: Twitter