God of War Ragnarok: Sony ha confermato titolo e logo del nuovo capitolo?

God of War Ragnarok

Dopo aver ufficializzato l’arrivo di Uncharted 4 su PC grazie al documento finanziario pubblicato da Sony, a quanto pare l’azienda avrebbe confermato sia il titolo di God of War Ragnarok, che il logo. Il prossimo capitolo della saga è sicuramente tra i giochi più attesi dei fan PlayStation. Il titolo, secondo alcune voci, dovrebbe essere un’esclusiva PlayStation 5, saltando quindi la scorsa generazione.

A dirlo era stato l’insider “Navtra” che, prima del lancio di PlayStation 5, aveva svelato che Demon’s Souls, Ratchet and Clank Rift Apart e sarebbero state esclusive della nuova ammiraglia Sony. Per ora, tuttavia, non c’è stata nessuna conferma.

Negli ultime ore, inoltre, stava circolando in rete un’immagine presa proprio dal documento finanziario di Sony, che ritraeva quello che sembrava il logo e il titolo ufficiale di God of War Ragnarok. L’immagine, che potete vedere qua sotto, ha creato non poco scalpore.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Lo stesso Cory Barlog, che si sta occupando del sequel, ha pubblicato su Twitter il seguente post.

Sembrava quindi che Sony avesse commesso un errore, ma qualche ora dopo il portale Gematsu ha fatto sapere che sia il logo che il titolo, apparentemente, provenivano da una fan-art. Il nome Ragnarok, infatti, era stato ipotizzato dagli utenti dopo il tema dinamico uscito nell’aprile del 2019 che diceva “Ragnarok è in arrivo“. La stessa frase che apparve nel teaser dedicato al sequel.

Per il momento Sony non si è espressa in merito. Dovremo quindi attendere le novità che arriveranno quest’estate in merito al gioco. Oltre ai rumor sull’esclusività di God of War Ragnarok per PlayStation 5, altre voci dicono che Atreus potrebbe essere giocabile. Samuel Matthews, concept artist di Santa Monica, in una recente apparizione nel podcast di The God of War ha detto che esiste la concreta possibilità di poter giocare anche nei panni di Atreus oltre che Kratos.

Vista l’importanza di Atreus all’interno di God of War del 2018 e la sua evoluzione psicologica e il saldo legame che durante l’avventura instaura con il padre, non sarebbe una mossa sbagliata permettere ai giocatori di impersonare anche lui durante la prossima esperienza videoludica di God of War.

Fonte: IGN.com