Isonzo, l’FPS ambientato nella Prima Guerra Mondiale è ora disponibile su Xbox, PC e PlayStation

Isonzo, l'FPS ambientato nella Prima Guerra Mondiale è ora disponibile su Xbox

Benvenuti al Fronte Italiano soldati. Controllate che il vostro equipaggiamento sia a posto e che le vostre armi siano cariche. ha appena confermato che Isonzo è ora disponibile. Il terzo capitolo della serie di FPS porterà i giocatori nel pieno delle più famose battaglie della Prima Guerra Mondiale, quelle sul fiume Isonzo, nei pressi di Gorizia, sul fronte friulano.

Le dodici battaglie che si sono svolte su questo fiume sono state tra le più intense del conflitto mondiale. I giocatori di One e Xbox Series X e Series S, ma anche PC, PS4 e PS5, potranno ora sperimentare in prima persona la brutalità e l’intensità di questi scontri. Isonzo offrirà battaglie da 40 giocatori in cui si combatterà per il Regno d’Italia o per l’Impero Austro-Ungarico. Ognuna delle mappe si baserà su una reale offensiva storica con battaglie dinamiche in cui una parte di giocatori si preparerà all’attacco e l’altra si occuperà della difesa.

Il trailer pubblicato in occasione del lancio dell’uscita del gioco mostra gli spettacolari paesaggi alpini che fanno da sfondo ad una battaglia campale per Fort Corbin sull’Altopiano di Asiago. Già con questo breve filmato si capisce quanto le ambientazioni di gioco siano state curate nei minimi dettagli. I developer hanno voluto aderire il più fedelmente possibile ai fatti storici.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ogni offensiva sarà una vera e propria battaglia storica. I giocatori attraverseranno da una a tre mappe a seconda della durata della battaglia o dell’area coperta. Cengio ad esempio è la prima mappa della Strafexpedition Offensive, una “spedizione punitiva” intesa dagli austro-ungarici per punire gli italiani per aver abbandonato il loro accordo prebellico.

Per ricreare certi elementi delle mappe gli sviluppatori hanno condotto alcune approfondite ricerche sul campo. Questo ha permesso di ricreare accuratamente le caratteristiche chiave del terreno e assicurarsi che tutto fosse accuratamente modellato, dalle armi alle caratteristiche della vegetazione e delle rocce taglienti. Foto d’epoca e vecchie mappe sono state altre fonti fondamentali per raggiungere l’autenticità.

Parlando di gameplay una delle principali novità introdotte in Isonzo è il nuovo sistema di classi. I giocatori ora potranno scegliere tra ben sei classi: Ufficiale, Ingegnere, Fuciliere, Assalto, Cecchino e Alpinista. Come da tradizione ogni classe sarò dotata di una propria uniforme specifica, armi ed equipaggiamento proprio e un ruolo importante da svolgere.

Gli ufficiali ad esempio potranno richiamare le risorse della divisione e fornire indicazioni per la squadra. Inoltre potranno affidarsi ad un fischietto da trincea per impostare o ridurre l’ordine con cui far spawnare i giocatori. D’altro canto gli ingegneri potranno costruire filo spinato e posare sacchi di sabbia per la difesa o avanzare attraverso le linee nemiche demolendo rapidamente gli ostacoli.

Confermata infine la presenza di un ampio sistema di personalizzazione del personaggio. Anche in questo caso il focus è sull’autenticità storica e su un’accurata rappresentazione delle truppe. Ad esempio, la classe d’assalto italiana può indossare l’uniforme delle truppe d’assalto d’élite degli Arditi. Inoltre, i giocatori possono scegliere i propri baffi, inclusi i “Rennenkampf” che la community ha votato come i baffi preferiti della prima guerra mondiale, copricapo e accessori per il viso.

In futuro ulteriori cosmetici si potranno acquistare tramite alcuni pacchetti di contenuti scaricabili. Questi DLC conterranno elementi di personalizzazione extra, basati su un tema particolare. Ad esempio, il pacchetto Alpine Units contiene divise bianche mimetiche da neve per gli italiani, mentre offre caldi soprabiti per le classi austro-ungariche.

Vi ricordiamo infine che isonzo è anche disponibile per l’acquisto su PlayStation 5 PlayStation 4.

A proposito di FPS, vi segnaliamo che oggi – 15 settembre – potrete seguire con noi il Call of Duty Next. Il focus principale sarà su Modern Warfare 2, di cui verrà mostrato il comparto multiplayer.

Fonte: Xbox