Next-Gen: Gli SSD faranno la differenza negli open world

Chivalry II
Banner Telegram Gametimers 2

Anche febbraio è quasi finito, e il giorno del lancio delle console Next-Gen si fa sempre più vicino. Come sappiamo PlayStation 5 e Xbox Series X saranno disponibili a fine 2020, nel periodo pre-natalizio.

Le nuove console porteranno con sè due novità importanti. La prima è il supporto hardware al Ray Tracing in tempo reale e la seconda è l’introduzione degli SSD. E proprio gli SSD apporteranno un cambiamento tale che non vorremmo più tornare indietro.

Benchè un po’ più costosi degli hard disk classici, sono dotati di una velocità di trasferimento dati notevolmente più elevata. Pur non avendo ancora i dati tecnici ufficiali, Sony ha già mostrato come questi siano in grado di abbattere i tempi di caricamento nei giochi con Mark Cerny che ha dato dei dati sbalorditivi!

Di questo avviso sono anche Steve Piggott e Alex Hayter, rispettivamente Presidente/Lead Gameplay Designer e Brand Director di Torn Banner Studios che sta sviluppando Chivalry II.

Gli SSD uniti a una CPU molto più performante consentiranno di ridurre i tempi di caricamento, questo soprattutto nei titoli open world. Sarà così possibile passare da una zona all’altra senza dover interrompere il gioco con lunghi caricamenti.

I miglioramenti consentiti dall’SSD dipenderanno dalla tipologia di gioco. In alcuni titoli non produrrà particolari cambiamenti, ma per tutto ciò che è open world o con parecchi caricamenti degli asset la differenza sarà davvero evidente“, ha dichiarato Steve Piggot.

Fonte: wccftech

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here