PlayStation 5: il nuovo firmware del DualSense migliora la resa della vibrazione in retrocompatibilità

DualSense PlayStation 5

L’ultimo aggiornamento al firmware di PlayStation 5, sembra non aver portato novità solo per la console ma anche per l’innovativo controller DualSense che ha ricevuto un update come parte integrativa dell’aggiornamento più corposo della console. Infatti è la stessa console che nella procedura di installazione dell’aggiornamento invita gli utenti a collegare il pad per installare anche il suo aggiornamento. Eppure nelle note dell’ultimo aggiornamento pubblicate da Sony non c’era alcuna menzione per il , ma ora sono state scoperte le nuove migliorie al controller.

Banner Telegram Gametimers 2

La miglioria consiste nella riproduzione fedele dell’effetto rumble del Dualshock 4 durante la riproduzione in effetto retrocompatibilità dei giochi PS4, sulla vostra 5. Infatti la vibrazione ora ricorderà proprio il roboante rumore prodotto dal controller dell’ex ammiraglia Sony piuttosto che il blando ronzio che veniva percepito dal DualSense in retrocompatibilità.

Per ottenere l’aggiornamento del DualSense, aggiorna semplicemente la tua PlayStation 5 al software di sistema più recente: ti verrà richiesto in automatico oppure puoi trovarlo manualmente in Impostazioni> Sistema> Software di sistema> Aggiornamento software di sistema e impostazioni. La prossima volta che la console verrà avviata, comparirà il seguente messaggio: “È disponibile una nuova versione del software del dispositivo controller wireless. La tua console non dovrà essere riavviata per questo aggiornamento”.

Collega il controller utilizzando il cavo USB e quindi seleziona [Aggiorna ora]. Si può anche decidere di ignorare il messaggio, ma la console lo ricorderà ogni 24 ore.

Il DualSense di PlayStation 5 era stato recentemente anche soggetto a problemi di drifting, di cui si è ancora in attesa di avere novità a riguardo la sua sistemazione.

E voi cosa ne pensate, avete già fatto l’aggiornamento? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

Fonte: TSA