Registro delle Opposizioni: arriva finalmente anche per la telefonia mobile. Ecco come funziona

registro delle opposizioni attivo smartphone e telefonia mobile cellulari ecco come iscriversi

Il Registro delle Pubbliche Opposizioni o Registro delle Opposizioni è ora disponibile anche per i numeri di telefonia mobile. Il servizio per telefoni cellulari è stato inaugurato questo 27 luglio. Fin da subito, in appena 24 ore, erano già oltre 200.000 le utenze registrate sul portale. Il servizio è stato inaugurato dal Ministero per lo Sviluppo Economico ed è gestito dalla Fondazione Ugo Bordoni.

Secondo quanto riportato dal sito dedicato, iscriversi al Registro delle Opposizioni attraverso il proprio numero di cellulare offre un certo vantaggio. Ultimare la procedura permetterà di ritirare i consensi per le comunicazioni pubblicitari concessi alle aziende terze. In questo modo, almeno in teoria, le chiamate commerciali provenienti da call-center dovrebbero cessare o quantomeno ridursi.

Di seguito, abbiamo deciso di realizzare una guida breve, pratica e semplice per permettervi di iscrivervi al Registro delle Opposizioni con tutta comodità.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Come iscriversi al Registro delle Opposizioni

Il sito del Ministero dello Sviluppo Economico suggerisce tre metodi diversi per iscrivere il proprio numero di cellulare al Registro delle Opposizioni. Il primo, più semplice, consiste nel telefonare al numero 06 42986411 e seguire la procedura indicata. Nel caso voleste iscrivere il numero di una utenza telefonica fissa avete a disposizione il numero verde gratuito 800 957 766.

Il secondo metodo avviene totalmente online. Bisogna compilare un apposito modulo presente sul sito ufficiale. Per comodità potete raggiungere il modulo messo a disposizione degli utenti seguendo questo link. La procedura può essere portata a termine anche utilizzando le proprie credenziali SPID.

Il terzo metodo, invece, prevede il download di un documento PDF modificabile. Una volta compilato, il documento dovrà essere inoltrato all’indirizzo mail iscrizione@registrodelleopposizioni.it.

La tutela si estende anche al marketing cartaceo. Come precisa il sito ufficiale: “Il Registro pubblico delle opposizioni esteso ai cellulari continua a essere valido anche per la posta cartacea, sebbene rimanga limitato solamente agli indirizzi postali presenti negli elenchi telefonici pubblici. Con l’iscrizione al RPO Postale non si riceverà la pubblicità cartacea nominativa dagli operatori di marketing che utilizzano per i contatti gli elenchi telefonici pubblici.”

In tutti i casi, avverte il sito, sarà necessario un po’ di tempo prima che le pratiche possano ritenersi evase. Il tempo medio per il processamento di ogni richiesta è pari a un giorno lavorativo. Trascorso quello, saranno necessari ulteriori 15 giorni circa perché la registrazione possa dirsi avvenuta. Per quanto riguarda il marketing postale, invece, sono necessari 30 giorni. Da quel momento in poi il vostro numero sarà presente sul Registro delle Opposizioni.

Cosa devono fare call-center e operatori Telemarketing?

Se da un lato è stabilito quale siano le procedure da seguire per gli utenti, dall’altro sorge spontanea una domanda: cosa devono fare gli operatori di Telemarketing? La domanda è lecita in quanto, ve ne sarete accorti se il vostro numero di utenza fissa è già registrato al servizio, le telefonate non terminano del tutto. Agli operatori dei call-center e ai gestori degli stessi è richiesto di tenere aggiornato, almeno una volta al mese, il database dei numeri di telefono che possono – e non possono – essere contattati.

Purtroppo, nonostante la procedura offra una certa tutela dalle insistenti telefonate dagli operatori di teleselling, il dispositivo non estende la sua efficacia ai soggetti che operano nell’illegalità o, in alcuni casi, fuori dai confini nazionali. La registrazione, inoltre, non ha efficacia su tutte quelle società con le quali avete un contratto in essere o nei successivi trenta giorni all’interruzione dello stesso. Il vostro operatore telefonico potrà continuare a contattarvi. Allo stesso modo potrà contattarvi il vostro operatore precedente per tutti i trenta giorni successivi ad un eventuale cambio gestore della linea telefonica.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico