Resident Evil Village: i problemi di performance sarebbero causati da Denuvo?

Un nuovo video del gioco di ci mostra come la versione senza DRM di giri molto meglio rispetto alla versione che adotta il sistema di protezione Denuvo.

Per chi non lo sapesse il sistema Denuvo, sviluppato dalla compagnia austriaca Denuvo Software Solutions, è un un sotware anti-tampering ovvero un programma che impedisce a terzi di alterare i file di un determinato prodotto per impedire al sistema che tutela la corretta gestione dei diritti digitali di verificare l’autenticità della copia che si sta utilizzando.

Il confronto è stato fatto dal canale Youtube di “KyoKat PC ” che ha mostrato, ovviamente su PC, la differenza tra la versione senza DRM e quella con Denuvo di (qui la nostra recensione). Il video mostra senza ombra di dubbio che la versione con Denuvo abbia dei improvvisi cali di framerate e quindi grossi problemi di perfomance che inficiano l’esperienza di gioco.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

La prova è stata fatta sullo stesso sistema ovvero un Acer Aspire GX-783-BR13 con Intel Core i7-7700 @3,60GHz (Kaby Lake), un NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB GDDR5 (PNY) e 16GB di RAM. Per l’installazione è stato usato un SSD. Lo youtuber per la prova ha impostato il gioco a una risoluzione di 1920×1080 con impostazioni grafica equilibrate e fps sbloccati.

Tirando le somme pare proprio che i problemi di framerate derivino da Denuvo, il che diventa veramente fastidioso nelle fasi più concitate di gioco. Questo potrebbe essere il motivo per cui non ha pubblicato più aggiornamenti per la versione PC.

I tanti fan della serie che hanno comprato il gioco su PC sono letteralmente infuriati dato che la loro versione a pagamento gira peggio della versione gratis pirata. La palla ora passa a Capcom che dovrà prendere una decisione nell’immediato se non vuole che le cose peggiorino.

Fonte: KyoKat PC Gameplay