Square Enix non molla i giochi single player

Square Enix

In una lunga intervista fatta con Game Central il Presidente di Square Enix, Yosuke Matsuda ha dichiarato che il publisher continuerà a investire sui titoli single player.

Si tratta di un’affermazione forte, considerando gli avvenimenti recenti che spingono software house e publisher puntare su titoli multiplayer con microtransazioni.

Questi titoli, data la loro natura sono più economici da sviluppare, garantiscono un attaccamento a lungo termine e non sono piratabili.

Matsuda ha inizialmente spiegato la filosofia ‘Games as Services di Square Enix: “Games as Services può avere differenti significati. Di recente i giocatori stanno discutendo delle loot box e chi non le usa come si dovrebbe. Penso sia tutto legato a una percezione sbagliata delle parole Games as Services. Ma il modo in cui lo vediamo noi è quello di mantenere le persone affezionate ai nostri giochi e goderne per periodi di tempo più lunghi. Il modo in intendiamo realizzarlo per i single player è la costante pubblicazione di contenuti nuovi per attrarre i giocatori“.

Sulla questione delle loot box il Presidente di Square Enix ha dichiarato: “È ovviamente brutto vedere loot box che cambiano l’esperienza di gioco, o che la limitano. Di sicuro non è una cosa positiva. Si deve pensare bene a cosa aggiungono all’esperienza complessiva, e come si inquadrano nel game design del gioco. Penso che sia questa la via giusta“.

Matsuda poi ribadisce il suo supporto ai titoli single player: “Faremo sicuramente altri giochi single player, senza dubbio. Penso che l’ambiente ora darà molte più opportunità ai giochi single player di uscire. Ad esempio vedete i i titoli mobile, non facciamo solo giochi free-to-play, ma anche single player e ripubblicazioni di vecchi giochi e nuovi giochi“.

Fonte: Metro

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.