Star Wars Squadrons: niente microtransazioni nel gioco

star wars squadrons
Banner Telegram Gametimers 2

Star Wars Squadrons, annunciato recentemente, sarà privo di microtransazioni, stando a un comunicato di Electronic Arts.

In un’intervista con Informer, infatti, il Creative Director di Motive Studios Ian Frazier ha confermato che il promettente titolo di battaglie spaziali è Completo e grande già così. La nostra mentalità è molto vecchia scuola“.

Frazier ha poi continuato dicendo: “Quello che cerchiamo di dire è che abbiamo un target di 40$, questo perché vogliamo sembrare generosi agli occhi dei giocatori e vogliamo che possa sembrare un’esperienza completa. Del tipo “Tu ci dai i tuoi 40$. Ecco un gioco che adorerai. Grazie mille.”. Questo è tutto. Non è qualcosa che stiamo costruendo attorno a una strategia di live service. E’ un gioco completo sin da subito. Non stiamo dicendo che non aggiungeremo niente in futuro, anzi è probabile che lo facciamo, ma non è un titolo presentato come live service”

Ovviamente Electronic Arts ed EA Motive Studios pubblicheranno nuovi DLC per Squadrons, anche allo scopo di aumentarne l’eventuale longevità. Però è anche chiaro che il titolo sarà sin da subito focalizzato sull’avere una componente single player e una modalità multi player completa e sostanziosa.

Come mostrato nel trailer gameplay, ci saranno infatti tante personalizzazioni, per il proprio pilota e velivolo da dover sbloccare. Queste potranno essere ottenere tutte esclusivamente giocando. Insomma, un tipo di approccio decisamente inusuale rispetto a quanto ci ha abituato Electronic Arts con i suoi precedenti Tripla A.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

È evidente che la compagnia americana sia rimasta pesantemente scottata dalle critiche mosse su Star Wars Battlefront II, il quale spingeva davvero tanto sugli acquisti creando un vero e proprio scandalo.

Squadrons sarà disponibile dal 2 Ottobre per PC (distribuito su Steam, Origin ed Epic Games Store), PlayStation 4 e Xbox One. Il titolo inoltre vanterà un supporto completo alla Realtà Virtuale e, soprattutto, il cross-play tra tutte le piattaforme.

Fonte: gameinformer