The Game Awards: il fuori programma sul finale lascia basiti. Ma che c’entra Bill Clinton?

The Game Awards 2022 Elden Ring Bill Clinton

Uno strano fuori programma proprio sul finale dei The Game Awards, lo show che celebra il mondo dei videogiochi nella notte più importante dell’anno per il medium. Mentre sul palco della Microsoft Arena, Hidetaka Miyazaki e il resto del di FromSoftware ritiravano dalle mani di Geoff Keighley la statuina per il Game of the Year assegnato ad Elden Ring, un ragazzo si è intrufolato tra loro, ha guadagnato vicinanza al microfono e da quello ha iniziato uno strano discorso culminato con le parole “Bill Clinton”.

Il curioso episodio si è concluso col fermo della persona. Come riporta Geoff Keighley dal suo profilo Twitter, l’individuo è stato fermato, identificato e pare anche arrestato. Una dichiarazione che, assieme alla scena surreale, ha acceso gli interruttori della fantasia degli utenti che hanno prodotto e stanno producendo e battute in quantità industriale. L’ex presidente degli Stati Uniti d’America è divenuto involontario protagonista di immagini che lo ritraggono nell’interregno. Qualcuno si è sentito in dovere di alzare la bandiera tricolore e rispolverare Maurizio Mosca col suo “processato per direttissima”.

Un imprevisto che, per fortuna, non rovina la festa di nessuno. I premi dei The Game sono stati assegnati. Elden Ring prende la statuina più importante pur perdendo lo scontro numerico con God of War Ragnarok in una situazione speculare a quella vissuta da Red Dead Redemption 2 e God of War nel 2018.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Idee su cosa sia successo? Cosa avrà voluto dire con quelle parole? Ma soprattutto, perché?

Fonte: Geoff Keighley