The Last of Us 2 e Tell Me Why vincono ai GLAAD Media Awards, per la rappresentazione delle tematiche LGBTQ

The Last of Us Part 2 Tell Me Why GLAAD Media Awards

e Tell Me Why hanno vinto il titolo di miglior gioco del 2020 ai GLAAD Media Awards per la rappresentazione e l’inclusività di tematiche LGBTQ. Un altro trofeo si aggiunge dunque alla già sconfinata bacheca di Naughty Dog, con quest’ultima che si congratula con Tell Me Why, co-vincitore del premio, e non potrebbe essere altrimenti.

Banner Telegram Gametimers 2

Per chi non lo conoscesse, i GLAAD Media Awards (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation Awards) sono premi annuali che va a premiare l’inclusività e la rappresentazione di tematiche riguardanti la comunità LGBTQ (Lesbica, gay, bisessuale, transgender e queer).

Un premio che non sorprende. In The Last of Us Part 2 queste tematiche, ad onor del vero accennate già nel primo capitolo con il DLC Left Behind, sono infatti state trattate con la giusta maturità. Questa è stata dunque la chiave vincente che ha permesso al gioco di trionfare nella premiazione.

“Siamo onorati che The Last of Us Part 2 e il nostro fantastico co-vincitore Tell Me Why abbiano vinto il premio “Miglior Videogioco” ai GLAAD Awards 2021. Grazie Glaad per questo immenso onore. La rappresentazione conta, e siamo privilegiati di condividere una storia che risuona nel cuore di tante persone”, scrive Naughty Dog sul proprio profilo , congratulandosi anche con l’ultima perla di Dontnod, gli di Life is Strange.

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti, come sempre.