The Last of Us Part II: Accettate le scuse di Anfossi, svelati i segreti della scena del bacio

The Last of Us Part II

In questi giorni The Last of Us Part II è al centro dell’attenzione per due motivi principali, il primo è la scena del bacio e il secondo l’accusa del Boss di Eidos Monreal David Anfossi che le animazioni fossero false.

Nelle ore successive alla conferenza stampa di Sony, lo sviluppatore ha avuto modo di prender parte all’E3 Coliseum e svelare alcuni retroscena.

Per quanto riguarda la scena del bacio, nella realtà non c’è mai stato. La scena è stata registrata in più fasi e poi assemblata.

Il motivo è presto spiegato, The Last of Us Part II fa uso del facial motion capture per la prima volta e la fotocamera facciale simile a un corno montato sulla fronte rendeva impossibile registrare la scena.

C’è stata quindi una prima parte in cui le due attrici hanno girato la scena per registrare i movimenti del corpo. Poi successivamente sono stati simulati i baci con le attrici lontane per registrare le espressioni del volto.

Passando al caso si David Anfossi e le animazioni ritenute false, Naughty Dog ha accettato le scuse pubbliche fatte dal boss di Eidos Montreal.

In aggiunta il Creative Director Neil Druckmann ha parlato del nuovo sistema di animazione adottato, estremamente fluido e che non fa notare le transizioni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.