TikTok: dal 9 febbraio blocco a tutti gli under 13. Ecco come continuare a utilizzare l’app

tiktok

Tra pochi giorni ci sarà un importante cambiamento alle modalità di accesso al social network cinese TikTok. A partire dal 9 febbraio 2021 verrà bloccato l’accesso a tutti coloro che hanno meno di 13 anni e i relativi account verranno cancellati. Ecco cosa cambierà e come fare per continuare a utilizzare l’ su dispositivi Android e iOS.

Banner Telegram Gametimers 2

Tutto nasce da un accordo tra i dirigenti europei della società e il garante della privacy. Ufficialmente la stessa nel suo regolamento indica che possono accedervi solo le persone maggiori di 13 anni. Purtroppo fino a oggi non è stato effettuato alcun controllo sull’età degli utenti, con risultati che in alcuni casi hanno avuto risvolti tragici.

L’evento che ha spinto il garante a fare pressioni sui dirigenti dell’ TikTok è stata la tragedia accaduta alla piccola Antonella di Palermo, la quale ha perso la vita a causa di una ‘challenge‘ (o sfida) che è circolata sul social.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Per tale motivo dal 9 febbraio verranno prese delle contromisure ed effettuati dei controlli per far sì che chi ha meno di 13 anni non possa accedere a TikTok. Al momento è già possibile effettuare delle segnalazioni anonime per indicare chi potrebbe essere troppo piccolo per usare l’app.

Come fare quindi a continuare a utilizzare l’app? A partire dal 9 febbraio un aggiornamento chiederà a tutti gli utenti di inserire nuovamente la propria data di nascita. Tutti gli account che non rispettano il requisito di età minima verranno bloccati e cancellati.

Inoltre la società ha promesso che adotterà una tecnologia basata su intelligenza artificiale per analizzare i dati e scovare chi prova a fare il furbo e imbrogliare sulla data di nascita.

Già a partire da oggi infatti è iniziata una informativa in collaborazione con Telefono Azzurro, sia sul social che sui giornali, telegiornali e siti web che informano sul corretto utilizzo dell’applicazione. Resterà inoltre attiva la funzione di segnalazione da parte degli utenti, che potranno indicare gli account potenzialmente a rischio.

Fonte: Repubblica