Titanfall: Electronic Arts lo rimuoverà da tutti gli store digitali!

Titanfall Respawn Entertainment Electronic Arts

verrà rimosso da tutti gli store digitali. Electronic Arts ha infatti deciso di darci un taglio con il primo capitolo della saga targata Entertainment, impedendo dunque di acquistare il gioco a partire dal 1 marzo 2022. Si tratta di una scelta che sicuramente non piacerà ai fan della serie e a chi, semplicemente, ama i giochi belli. Purtroppo, questa scelta era inevitabile.

Purtroppo il gioco è afflitto da episodi sempre più crescenti di hacking, e né Electronic Arts, né la stessa Entertainment riescono a gestire la situazione. Sia che il sequel sono infatti stati colpiti da molteplici attacchi DDOS che hanno compromesso la stabilità dei server, facendoli crashare più volte negli ultimi mesi.

Alcuni hack sono riusciti addirittura a far crashare il gioco a utenti specifici, con gli stessi che hanno dichiarato di aver riscontrato addirittura falle di sicurezza. Si tratta di problemi che potrebbero mettere addirittura a repentaglio la salute del PC, anche se c’è da dire che la stessa Entertainment ha poi smentito.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Che sia dunque la pietra tombale su questa serie sparatutto dal potenziale infinito? Difficile dirlo ora come ora. Al momento è certo che Respawn Entertainment non sta lavorando a Titanfall 3, e il team è dunque occupato su Apex Legends. Questo, unito all’imminente rimozione del primo capitolo dagli store, mette il di Titanfall in serio pericolo.

Quantomeno, il gioco non morirà del tutto. Nonostante la rimozione prematura dai negozi online, infatti, i server di Titanfall rimarranno attivi anche dopo il 1° marzo. Una notizia che sicuramente rincuorerà alcuni di voi, ma non in chissà quale misura. In ogni caso, non ci resta a questo punto che aspettare novità sulla serie, se mai arriveranno. L’interesse per Titanfall c’è, ed è innegabile. Una dimostrazione? Titanfall 2, su Steam, è stato più giocato di tutti i Battlefield combinati.

Fonte: Kotaku