Ubisoft: il futuro sarà costellato di free to play Tripla A? The Division Heartland potrebbe essere solo l’inizio

Ubisoft assassin's creed valhalla far cry 6 ubisoft playstation 5 xbox series x

La scorsa settimana, Ubisoft ha annunciato che il suo prossimo gioco della serie “The Division” si chiamerà Heartland e sarà gratuito. Una rivelazione bomba che ha fatto sorgere in molte persone la seguente domanda “Ubisoft vuole seguire le orme di Activison-Blizzard con il battle royale free to play di Call of Duty: Warzone?” La risposta sembra essere dunque affermativa, ma non si direbbe volersi limitare solo agli sparatutto che portano la firma di Tom Clancy.

Banner Telegram Gametimers 2

Frederick Duguet, chief financial officer di Ubisoft, ha rivelato che il precedente impegno dell’azienda di pubblicare 3 – 4 titoli premium tripla A all’anno, non è più un’indicazione adeguata del valore di creazione. Ubisoft si impegnerà comunque a garantire un’elevata cadenza di consegna dei contenuti, comprese nuove versioni premium e free to play dei suoi giochi, con lo scopo ultimo di attirare sempre più utenti verso il proprio brand, e dunque permettere di poter accedere ai loro giochi anche tramite una versione base gratuita.

Il CEO di Ubisoft Yves Guillemot ha affermato che i ricavi della società “Sono sempre più ricorrenti”, riferendosi agli acquisti dei giocatori all’interno di giochi che sono spesso gratuiti e alla loro crescente importanza rispetto a giochi premium che si acquistano una sola volta. Questo non vuol dire che Ubisoft abbasserà la qualità dei suoi giochi per favorire la componente free to play con acquisti in game – ha subito aggiunto Guillemot – Ma che anzi puntano a voler creare giochi di fascia alta free to play, in modo da favorire la vita di questi titoli per molto tempo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Duguet ha infine affermato che dopo che Ubisoft ha sperimentato e imparato molto dal mondo dei free to play, e grazie a giochi come Hyper Scape e Brawlhalla, si sente ora pronta a espandersi in questo mondo anche con i titoli più importanti dei loro franchise su tutte le piattaforme.

C’è sicuramente molta curiosità nel vedere cosa Ubisoft tirerà fuori dal proprio cilindro delle idee, e come saranno distribuite queste esperienze gratuite dei loro grandi titoli.

Nel frattempo, anche Activision-Blizzard visto il successo di Call of Duty: Warzone, intende espandere questa formula free to play a tutti i suoi maggiori titoli in futuro.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti.

– AGGIORNAMENTO –

In seguito alla diffusione delle news, Ubisoft ha voluto comunicare quanto segue: “La nostra intenzione è quella di offrire una line-up di giochi che i gamer potranno amare – su tutte le piattaforme. Siamo entusiasti di investire maggiormente nelle esperienze free-to-play, al contempo vogliamo chiarire che ciò non significa ridurre la nostra offerta di Tripla A. Il nostro obiettivo è quello di continuare a offrire esperienze premium come Far Cry 6, Quarantine, Riders Republic, e Skull and Bones per citarne alcune, e contemporaneamente espandere il nostro portfolio Free To Play rafforzando i nostri brand raggiungendo ancor più giocatori“.

Fonte: PC Gamer