Xbox Series X: Confermata GPU da 12 TFlop con supporto hardware al Ray Tracing

Xbox Series X
Banner Telegram Gametimers 2

Microsoft ha pubblicato un nuovo articolo firmato Phil Spencer riguardante le specifiche tecniche di Xbox Series X. Il boss di Xbox si è concentrato in particolare su cinque caratteristiche, confermando alcune informazioni che già avevamo:

  • GPU da 12 TFlop
  • Variable Rate Shading
  • Supporto hardware al Ray Tracing
  • Quick Resume per giochi multipli
  • Smart Delivery

Della potenza di Xbox Series X eravamo già a conoscenza fin dall’annuncio, anche se Phil Spencer non aveva mai confermato il numero vero e proprio.

La GPU avrà una potenza di calcolo di 12TFlop, il doppio di una Xbox One X. Questo le permetterà di far girare con facilità titoli in 4K con framerate a 60 se opportunamente ottimizzati.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Confermato nuovamente anche il supporto hardware alle librerie DirectX dedicate al Ray Tracing in tempo reale. Questa tecnologia che attualmente è una esclusiva delle schede video Nvidia RTX , consente di ricreare gli effetti di illuminazione, ombre e riflessi come nella realtà e non tramite degli artifici ideati dagli sviluppatori.

La GPU sarà affiancata da una CPU molto più potente di quella presente su Xbox One X. A differenza della console precedente, sarà basata sull’architettura Zen 2 che è molto più efficiente e performante dell’architettura Jaguar.

Senua's Saga Hellblade II

Passamo ora alle novità assolute. Il Variable Rate Shading (VRS), è una tecnologia sviluppata da Microsoft per ottimizzare la potenza della GPU. Con il VRS non si vanno ad applicare tutti gli shader su ogni singolo pixel, ma solamente quelli necessari a seconda dell’area che mostrano. Ciò permette di risparmiare risorse hardware da destinare a un maggior framerate.

Un’altra novità è una versione aggiornata della funzione di ‘Quick Resume già presente su Xbox One. Questa funzione permette di far ripartire rapidamente una partita dopo essere andati in modalità sospensione. Su Xbox Series X il Quick Resume non sarà limitato solamente a un titolo, ma potrà memorizzare i dati di più giochi contemporaneamente per permettere il passaggio rapido dall’uno all’altro.

Lo ‘Smart Delivery‘ andrà prosegue la strada intrapresa con Play Anywhere. Questo vi permetterà di acquistare una sola volta un gioco e ottenerlo sia su Xbox One che Xbox Series X (qualora fosse disponibile per entrambe le console).

Tra le ultime novità tecniche annunciate c’è il supporto ai 120, per tutti quegli sviluppatori che vogliono offrire modalità di gioco a un framerate elevatissimo. Inoltre per la massima resa l’HDMI 2.1 supporterà anche il Variable Refresh Rate con Auto Low Latency Mode, sfruttando la meglio ogni singolo frame e ridurre al minimo la latenza di input della TV/monitor.

Anche i controller verranno aggiornati con un nuovo protocollo wireless proprietario che ridurrà ulteriormente la lag in modalità senza fili.

Xbox Series X sarà disponibile a fine 2020 nel periodo pre-natalizio. Restate collegati con noi per ulteriori aggiornamenti.

Fonte: Xbox