Aaryn Flynn, ex-BioWare, ritiene che alcuni sviluppatori non dovrebbero “promettere troppo”

Aaryn Flynn ex sviluppatore BioWare e Anthem ritiene che alcuni sviluppatori promettono troppo

Aaryn Flynn, ex sviluppatore di con un esperienza ventennale nello studio, nonché attuale CEO di Inflexion, in un’intervista concessa a VGC si è espresso riguardo il comportamento di alcuni suoi colleghi. Secondo Flynn, infatti, diversi sviluppatori tendono a promettere troppo, andando a eccedere anche le reali possibilità dello studio, il tutto per cercare di impressionare il pubblico.

Una scelta che può pagare nel breve periodo, con il gioco che vende numerose copie perché il pubblico si aspetta determinate caratteristiche, ma che può al tempo stesso diventare un’arma a doppio taglio. Di casi recenti ne abbiamo avuti, da No Man’s Sky passando per 2077. Come dimenticare poi BioMutant e il disastroso Battlefield 2042. Anche il recente Gran Turismo 7 non è da meno.

Ed è per tale motivo che, secondo Flynn, gli sviluppatori dovrebbero essere semplicemente più trasparenti. “Il pubblico è abbastanza onesto ultimamente. Loro vogliono giochi grandiosi, li vogliono ben rifiniti e vogliono un’esperienza che possa valere il loro tempo”, spiega Aaryn Flynn a VGC.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

“Penso che la nostra abbia faticato a rispettare alcune di queste cose. In molti casi, quando vedi un giocatore deluso è perché il team o lo studio ha creato delle aspettative che non potevano soddisfare”, continua, riferendosi anche a casi come Anthem, gioco nato anche sotto il suo sguardo.

Ed è proprio da Anthem che Flynn ha imparato più di una lezione, imparando a caro costo che la trasparenza e l’onesta è tutto in un spietato come l’ del videogioco. “Bisogna essere onesti riguardo il proprio lavoro e dire semplicemente ‘questo è ciò che abbiamo… alcune di queste cose sono difficili da realizzare e preferiamo spendere più tempo per darvi qualcosa di grandioso piuttosto che un compromesso”.

“Inoltre, penso che la maggior parte dei giocatori voglia questo. I giocatori hanno così tanta scelta oggi giorno… possono giocare tranquillamente altro nell’attesa che tu completi il tuo progetto”; conclude Aaryn Flynn. Inflexion, ricordiamo, è al lavoro su Nightindale, previsto su nel Q4 del 2022.

Fonte: VGC